Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 22 giugno 2006

Cannelés bordelaise

La leggenda dice che furono le suore dell’Annunciazione di Bordeaux ad inventare le cannelés nel 17° secolo. Si tratta di dolcetti dalla crosta caramellata e il cuore morbido, caratterizzati dall’aroma di vaniglia e da un lieve sentore di rhum. Tradizione vorrebbe venissero cotti dentro stampini in rame, io mi sono servita di un multistampo in silicone come questo. Molto più pratico!



Non è niente di difficile ma bisogna armarsi di pazienza; la pasta richiede almeno 16 ore di riposo in frigorifero prima di essere messa negli stampi e cotta.




Ingredienti per circa 36 mini cannelés.
250 ml di latte intero
1 baccello di vaniglia
125 g di zucchero (bianco o di canna)
75 g di farina 00
pizzico di sale
25 g di burro
1 uovo intero + 1 tuorlo
3 cucchiai di rhum scuro

Prendere il baccello di vaniglia, tagliarlo in due per la lunghezza e, con la punta di un coltello, estrarre tutti i semini neri. Versarli in un pentolino con il latte e il burro, portare a bollore. Lasciare in infusione per dieci minuti. In una terrina mescolare la farina con lo zucchero e il pizzico di sale, unire le uova leggermente battute, mescolare bene. Diluire l’impasto con il latte, facendo attenzione a non formare grumi. Versare la pastella in una bottiglia di vetro dall’imboccatura larga e conservare in frigo fino al momento dell’uso. Passato il tempo di riposo, scaldare il forno a 190°C e pennellare di burro fuso lo stampo. Togliere la bottiglia dal frigo, aggiungere il rhum e scuoterla energicamente per amalgamare l’impasto. Riempire fino a ¾ di altezza le forme e cuocere per circa 45 minuti.

3 commenti:

  1. Bravo
    I love your recipe, I want to make a video of it.

    Le French Cuistot
    http://www.recette-en-video.com
    Recettes faciles et rapides
    Devenez un marmiton en trois minutes

    RispondiElimina
  2. Il sapore buonissimo ma nn sono venuti lucidi. ho sbagliato qualcosa? l'impasto mi era sembrato molto liquido deve essere cosi?
    Le uova devono essere medie o grandi? Grazie Lauretta Complimenti x il sito e le sue ricette.

    RispondiElimina
  3. ciao Lauretta. Credo che il lucido derivi dall'aver usato lo stampo in silicone, altro motivo non ne trovo. Le uova, se non ricordo male, sono quelle medie, che compro di solito (60g con il guscio). Il composto e' molto liquido ed e' per quello che si consiglia di metterlo in una bottiglia per poterlo versare comodamente dentro quegli stampi piccini.
    Grazie mille dei complimenti, fanno sempre piacere :D
    un abbraccio

    RispondiElimina