Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 25 aprile 2006

Spezzatino di vitello ai funghi

Dopo la splendida giornata estiva di ieri, stamattina il cielo era coperto e un vento freddo spazzava il giardino. Ecco perchè questo piatto mi è sembrato ancora di stagione.




800 g di spezzatino di vitello
farina bianca q.b.
1 cipolla
1 calice di vino bianco secco
sale, pepe bianco q.b.
brodo di carne leggero
1 fungo porcino oppure 300 g di champignons de Paris
olio q.b.
prezzemolo tritato
2 cucchiaiate di crème fraîche

per accompagnare:
320 g di riso parboiled
1 noce di burro
1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano grattugiato

Tritare finemente la cipolla.
Mondare la carne da eventuali pellicole di grasso e infarinarla leggermente. In una casseruola, versare un filo d'olio, lasciarlo scaldare e immettervi la carne. Lasciarla rosolare brevemente, sfumare con il vino bianco (fatto riscaldare a parte), salare e pepare. Aggiungere i 3/4 della cipolla, finemente tritata, lasciar insaporire, coprire a filo la carne con un po' di brodo caldo, mettere il coperchio e cuocere, a fiamma moderata, per circa un'ora. Tutta questa operazione si può fare usando la pentola a pressione e il tempo occorrente, dal fischio, sarà di circa 25 minuti. Mentre la carne cuoce, pulire con uno straccetto umido il fungo porcino (o gli champignons), tagliarlo a fettine. In una padella, far scaldare un filo d'olio, unire la rimanente cipolla, farla sudare per cinque minuti a fuoco leggero, aggiungere i funghi e lasciarli cuocere per una decina di minuti. Cospargere di prezzemolo trito. Quando lo spezzatino sarà pronto, aggiungere due cucchiai di crème fraîche, mescolare accuratamente e completare con i funghi cotti.Nel frattempo, si sarà bollito il riso, scolato e condito con una noce di burro e il parmigiano.A questo punto si potrà decidere se mettere il riso in uno stampo unico da savarin, guarnendo il centro con lo spezzatino o pressare il riso in stampi individuali e servire con la carne accanto.

Nessun commento:

Posta un commento