Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 4 febbraio 2008

Le polpette di Papavero

L'altro giorno, tra le numerose risposte al post delle polpettine di vitello, è arrivata la ricetta di Papavero di campo. Quell'aggiunta di menta, al macinato di carne, mi ha intrigato immediatamente. Oggi le ho preparate e ve le devo proprio raccomandare. Sono eccezionali. La cottura sulla bistecchiera di ghisa conferisce loro quell'aura di "dietetico" che è una benedizione per chi, come me, deve stare attenta alle calorie. Grazie, Papavero!
Ecco cosa suggerisce Papavero:
un'altra variante è la mescola delle carni, una cosa che ho appreso da mia madre- ad esempio facendo macinare del vitellone magrissimo (intimidisco sempre il macellaio!pressandolo ad eliminare ogni parte grassa) con petto di tacchino,nella proporzione 7 etti di vitellone e 3 etti di tacchino, il quale tacchino conferisce al composto decisamente un delicato e piacevolissimo colore rosa, poi se piace ovviamete uno spicchietto d'aglio, ma io ce lo metterei tagliato finissimo in modo che si distribuisca e si perda nel macinato, l'uovo (ci vuole per legare) il parmigiano reggiano grattugiato al momento e la menta che dicevo anch'essa tagliuzzata finemente, poi ho preso l'abitudine di mettere sopra alla piastra di ghisa (una semplice bistecchiera) un coperchio a cupola che faccia come una calotta di vapore in questo modo viene una cottura piastra vapore molto molto soddisfacente e non è lessa! ma rosolatino-grigliato! il sapore è fantastico! e devo dire che certe preparazioni semplici, le più semplici sono per me le più appaganti!





Annota bene: il coperchio a cupola (l'unico posseduto, in vetro temperato, mi si fracassò sul pavimento due mesi fa) è stato sostituito con un foglio di alluminio. Prima di dimenticarmele, metto le dosi che ho usato io, per due persone: 300 g di polpa di vitellone (piemontese),100 g di petto di tacchino, 1 piccolissimo spicchio d'aglio, una decina di foglioline di menta, due cucchiai di grana, sale, pepe e un uovo.

3 commenti:

  1. Molto invitanti queste polpettine a quattro mani e due teste.
    Brava Eu e brava papavero di campo.
    Polpette, e non svizzere (che non sopporto). La mia piastra non è rigata, quindi mancherà quell'effetto che hai ottenuto con la tua e devo procurarmi, non avendo un giardino e neppure un balcone, la menta. Attenderò di andare a rialto e anche il rientro di Greg dalla montagna per provarle. Ora che ho visto il tuo " coperchio", Eu, sono indecisa se usare quello di vetro o copiarti, perché la cupola farà senz'altro un effetto vapore e potrebbe lessarle invece che rosolarle. Il tuo parere?
    s

    RispondiElimina
  2. che cara che sei Eugenia! se ti dico che mi sono emozionata alla mia ricetta citata coram populo mi credi? é un onore per me perché il tuo blog non è genericamente bello (che si fa presto tutto sommato) ma accurato, onesto direi, se la parola di questi tempi non facesse uno strano effetto, ci metti la giusta miscela di sostanza e forma, l'estetica nelle presentazioni c'è sempre ma in primis c'è una grande cura e attenzione ai cibi con quella sapienza che solo l'esperienza può dare di valorizzare la naturalità e la bontà degli alimenti e delle loro combinazioni. La tua cucina la trovo sana ecco, c'è se me lo consenti,un senso di rispetto alla realtà, alla vita vera della gente che se va a tavola vuol mangiare e stare bene ma non vuole uscirne accoppata!un aspetto questo estremamente importante a mio parere. Lungo preambolo pardon ma come segno del piacere che hai apprezzato la mia proposta-suggerimento. E un'ultima cosa anche la condivisione dà piacere, ovviamente con le persone giuste e nel clima di vicendevole scambio..per me è una cosa molto bella!
    un gentile saluto per te!
    A S, che saluto, dico che ha la fortuna-privilegio di vivere a Venezia! e che se prova il coperchio a cupola vedrà che le nostre polpette non vengono lesse.

    RispondiElimina
  3. Papavero, accolgo con vera gioia e gratitudine il tuo commento, perché coglie perfettamente lo spirito con cui scrivo le ricette di cucina. Grazie davvero.
    S, fai bene ad aspettare il momento opportuno per avere la menta fresca, componente essenziale di questa pietanza. Coperchio a cupola o foglio alu ben rimboccato: vai sicura, perché l'effetto lesso non ci sarà, ma otterrai una straordinaria morbidezza della carne.
    un caro saluto e a presto

    RispondiElimina