Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 17 luglio 2006

Crème brûlée alla vaniglia con ragù di fragole al balsamico


Crème brûlée

500 ml panna
300 ml latte intero
6 tuorli
100 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
1 pizzico di sale
zucchero di canna per caramellare
Portare a bollore panna e latte con il baccello di vaniglia inciso per la lunghezza. Spegnere il fuoco e lasciar riposare qualche minuto coperto. Nel frattempo, sbattere i tuorli con lo zucchero e il pizzico di sale fino a che diventano bianchi e soffici. Togliere la vaniglia dal liquido, versarlo sul composto, amalgamare accuratamente, filtrare e porzionare in scodelline di coccio o ceramica. Cuocere in forno a bagnomaria a 140°C per 1 ora. Far intiepidire, poi conservare in frigo fino al momento del servizio. Cospargere di zucchero di canna e bruciare con la fiamma ossidrica.
Guarnire con un po' di
RAGU' DI FRAGOLE AL BALSAMICO
1 cestino di fragole
un cucchiaio di succo di limone
zucchero di canna
aceto balsamico
pistacchi tritati
zucchero a velo
Lavare le fragole, tagliarle a dadini, irrorarle con il succo del limone, cospargerle con qualche cucchiaio di zucchero di canna e lasciarle macerare per un quarto d'ora. Versare le fragole in una larga padella e farle cuocere una decina di minuti, bagnare con poco aceto balsamico, lasciare qualche minuto sul fuoco per restringere bene la salsa. Versare tiepido sulla crème brûlée e guarnire con il trito di pistacchi e una leggerissima spruzzata di zucchero a velo.

2 commenti:

  1. Really amazing! Useful information. All the best.
    »

    RispondiElimina
  2. Great site lots of usefull infomation here.
    »

    RispondiElimina