Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 23 novembre 2009

Teglia di patate, porri e pancetta

Un contorno robusto, indicato per accompagnare arrosti di manzo o maiale. Le patate formeranno una delizosa crosticina sul fondo della teglia e tutti i commensali faranno a gara per asportarne i pezzetti.




400 g di porri già mondati e puliti
1 kg di patate a pasta gialla
100 g di pancetta affumicata a dadini
olio extravergine q.b.
una cucchiaiata di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pangrattato + un extra per la pirofila
sale, pepe del mulinello

Portare a bollore abbondante acqua, salare leggermente, gettarvi i porri, tagliati in tronchetti di circa 4 cm, e le patate, sbucciate e tagliate a tocchetti delle medesime dimensioni. Dopo 5 minuti, prelevare le verdure con la schiumarola e metterle ad asciugare su un panno di carta assorbente. Ungere una pirofila da forno con dell'olio, spolverizzarla di pangrattato. Disporre patate e porri nella teglia, salare con parsimonia, pepare, cospargere con una miscela di pangrattato e parmigiano. Versare un filo d'olio e cuocere in forno caldo a 190°C per circa 30'. Trascorso questo tempo, distribuire sulla preparazione la pancetta affumicata e proseguire la cottura per altri 10-15 minuti.

L'idea è presa da GoodFood aprile 2008, senza, tuttavia, seguirne scrupolosamente le direttive. Il loro piatto è piuttosto una via di mezzo tra il gratin dauphinoise e le pommes boulangère (uso di panna e brodo). Da provare anche in questa versione, la prossima volta.




3 commenti:

  1. Orpooo che triooo !
    contorno ottimo
    Mandi

    RispondiElimina
  2. @Rosetta: ho letto nel tuo blog che hai fatto scorta di porri (5 chili, se non ricordo male): dacci dentro!
    @Maurina: ciao, carissima, grazie della visita.

    a presto
    eu

    RispondiElimina