Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 5 maggio 2009

Patate e cipolle arrosto



4 patate medie
4 cipolle rosse
1 testa d’aglio novello
1 cucchiaio di aceto bianco
sale, pepe, olio extravergine
timo e rosmarino

Sbucciare le patate, lavarle e tagliarle in pezzi di media grandezza. Immergerle per 5’ in acqua bollente salata acidulata con l’aceto. Scolarle, asciugarle, disporle in una pirofila ricoperta di carta forno. Pelare, lavare e tagliare in quarti le cipolle; distribuirle nella teglia, alternandole alle patate. Salare, pepare, condire le verdure con qualche cucchiaio d’olio. Profumare con timo e rosmarino. Nello stesso recipiente mettere la testa d’aglio, eventualmente avvolta in carta alu. Infornare a 200°C per circa 40’. L’aglio, una volta spellato, si potrà ridurre in purea con i rebbi di una forchetta e spalmare su delle fettine di pane tostato.


6 commenti:

  1. eugenia lo sai che l'aglio rosso intero solo schioacciato è un must e un cult (!!) nella cucina contadina abruzzese! ma vedo con piacere che certi vizi rusteghi varcano altre soglie e catturano altre Nuove Cucine!
    in effetti attingere dalla sapienza culinaria della base è piuttosto efficace..eh si sa la straordinarietà dell'ordinario

    RispondiElimina
  2. Buonissimo!!!Domani le faccio!

    RispondiElimina
  3. Mi hai preso per la gola, devo accontentare i miei uomini.
    Mandi

    RispondiElimina
  4. @ Papavero: anche trovare del buon aglio comincia a diventare impresa non da poco, a meno che non si possa contare su qualche contadino compiacente. Ora che è periodo d'aglio novello (che sicuramente non arriva dalla Cina), ne approfitto per fare scorta. Lo pelo, lo metto dentro un vasetto di vetro e lo conservo in freezer; lo uso soprattutto per i sughi. Quanto alla tradizione, hai ragione: non c'è come tornare alle origini per essere sempre attuali.
    @ Annamaria: sono sicura che ti piaceranno.
    @ Rosetta: vedrai che il signor Carlo e il figliolo ti diranno brava! Mandi

    Un abbraccio di cuore
    eu

    RispondiElimina
  5. Ed in effetti sono piaciute!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che bella notizia, cara Annamaria!!!

    ti abbraccio
    eu

    RispondiElimina