Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 18 marzo 2008

Tartare di champignons su letto di spinaci novelli e uova di quaglia

Questo antipasto, leggero ma gustoso, mi sembra molto adatto alla stagione primaverile. Anche mia figlia, che storce sempre il naso davanti alle novità sulla tavola, è rimasta affascinata dalle uova di quaglia (mai proposte in casa nostra) e dalla singolare presentazione dei funghi crudi. Tartare,ormai, non è più solo sinonimo di carne cruda tagliata a coltello.



Per 4 persone occorrono:

per la tartare
16-20 champignons bianchi
un mazzetto di erba cipollina
timo fresco
1 cucchiaino di senape di Digione
olio extravergine di oliva*
succo di limone
sale

per l'insalata
150 g di spinaci novelli
12 uova di quaglia
fette di pan carré

per la citronnette
olio extravergine
sale
pepe bianco del mulinello
1/2 cucchiaino di senape di Digione
succo di mezzo limone
qualche goccia di Worcestershire sauce

Lavare ed asciugare l'erba cipollina, tagliarla a pezzettini ed unirla alle foglioline di tre rametti di timo. In una ciotolina, sciogliere nel succo di limone due bei pizzichi di sale . Unire un cucchiaino di senape, mescolare accuratamente e montare la salsa facendo scendere, a filo, olio extravergine quanto basta. Profumare con il trito d'erbe. Pulire gli champignons, eliminando con un coltellino le parti terrose, passandoli sotto un getto d'acqua corrente e asciugandoli immediatamente. Tagliare i funghi a pezzetti minuscoli e condirli con la salsa preparata. Lavare e asciugare perfettamente gli spinaci. Lessare le uova di quaglia, immergendole in acqua fredda salata e contando 3 minuti dal momento dell'ebollizione.Raffreddarle in una ciotola contentente acqua gelata, poi sgusciarle e tagliarle a metà. Preparare una citronnette con gli ingredienti indicati. Tostare le fette di pan carré e tagliarle a triangolo.Disporre le foglie di spinaci sui piatti individuali, mettere al centro un coppapasta, riempirlo con la tartare, premendo un poco in superficie. Sfilare l'anello, guarnire con le uova di quaglia e le fette di pane tostato.Passare a parte la salsiera con la citronnette.

*per questa preparazione ho usato olio extravergine Vanini


4 commenti:

  1. che bella idea!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  2. Ma che bella ricetta, e anche la presentazione, mi piace proprio.

    RispondiElimina
  3. Decisamente una bella idea, io i funghi crudi li mangio, ma l'idea della preparazione a tartare in forma è molto originale, brava. Ciao!

    RispondiElimina
  4. grazie, ragazze! Astro, ho letto su una rivista che gli champignons sono gli unici funghi che si possono consumare crudi senza timore.Provateci, preparati in questo modo vengono gustosi e, spalmati sul pancarré tostato, sembra quasi di mangiare un paté.
    Buona Pasqua a tutte
    eu

    RispondiElimina