Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 6 maggio 2010

Torta alle spezie e marmellata d'arance

Con la pioggia incessante di questi giorni, vien proprio voglia di accendere il caminetto e preparare uno di quei dolci delicatamente speziati, molto inglesi, ottimi per accompagnare il tè delle cinque. L'idea l'ho presa dal sito della Tiptree conserve, ma ho apportato così tante modifiche alla ricetta originale che posso affermare, con animo sereno, che questa versione è proprio un'altra torta.



Per la torta:
150 g di burro (morbido)
140 g di zucchero di canna chiaro
3 uova (a temperatura ambiente)
100 g di marmellata d'arance
300 g di farina autolievitante
1/2 cucchiaino scarso di cannella in polvere
i semi di 1/2 baccello di vaniglia
un pizzico ciascuno di: coriandolo, cardamomo, noce moscata, chiodi di garofano in polvere
100 g di latte
Per la guarnizione croccante:
50 g di corn flakes
2 cucchiai (40g) di Golden Syrup o 2 cucchiai di miele
100 g di marmellata d'arance

Imburrare e infarinare uno stampo quadrato 20x20cm (o uno tondo Ø 24cm). Con le fruste elettriche, battere a crema il burro; unire lo zucchero di canna, lavorando il tutto fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere gradualmente le uova, leggermente sbattute, poi la marmellata e le spezie. Con la velocità al minimo, incorporare la farina e il latte. Versare l'impasto nello stampo. Sbriciolare grossolanamente i corn flakes, mescolarli al golden syrup e alla marmellata d'arance. Cospargere il tutto sulla superficie del dolce. Cuocere in forno caldo a 170-180°C per circa 40'.

Annota bene: dosare attentamente le spezie, per conferire al dolce un delicato aroma e non un'invadente presenza.




9 commenti:

  1. adoro l'abbinamento arance e spezie. Davvero buona, sembra ance morbidissima! A presto
    Patricia

    RispondiElimina
  2. ciao Patricia. E' proprio una torta morbidissima. Pensa che la prima volta che l'ho preparata avevo la testa tra le nuvole e mi sono confusa; invece del pacchetto della farina autolievitante ho aperto quello della speciale per pasta fresca (entrambi hanno i colori bianco e azzurri). Risultato: un mattoncino, buono come arma di difesa! :DDD
    buona serata
    eugenia

    RispondiElimina
  3. Ma che buona !
    Un abbraccione
    Mandi

    RispondiElimina
  4. Ha un aspetto veramente morbido e succoso! :-D Come si comportano i corn flakes in questo caso, diventano un po' caramellosi?
    Buona giornata! :-)

    RispondiElimina
  5. @Rosetta:ciao! Sei stata via? E' da un po' che non ti leggo. Poi passo a trovarti...
    @Muscaria: Buongiorno! dopo la cottura si forma una copertura moderatamente croccante e un po' appiccicosa, con un complesso sapore aromatico, dato dal connubio marmellata di arance e golden syrup.
    a presto
    eu

    RispondiElimina
  6. bello e buono si vede! e teneramente allestito, il vassoio di memoria, la tazza che mi sembra l'antico doccia di ginori e via dicendo.. il contesto! adoro il contesto!

    RispondiElimina
  7. @Papavero: siamo sempre in sintonia, vero? a proposito di tazze, queste sono un regalo di nozze e sono di provenienza spagnola. La porcellana è finissima, quasi trasparente, ma ricordo che mia nonna (il regalo l'aveva fatto una sua cugina) quasi si offese perché "lei" aveva donato un servizio di Ginori alla figlia di questa signora e si aspettava altrettanto per la nipote (mi adorava!) :DDD Ad ogni modo, a me piacciono tantissimo e le conservo con grande cura e riconoscenza.

    RispondiElimina
  8. proprio vero, ci vuole mano leggera con le spezie. a me piacciono molto e le metterei dappertutto, ma con discrezione

    RispondiElimina
  9. brava e saggia la Dede.
    un abbraccio
    eu

    RispondiElimina