Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 30 ottobre 2017

Arayes

Durante le vacanze estive, mi è capitato di andare a cena in un elegante ristorante libanese di Cannes. L'esperienza è stata così gratificante per il palato che, tornata a casa, mi sono subito messa alla ricerca della ricetta di un antipasto per me squisito: le arayes, sfoglie di pasta di pane sottilissime in cui è racchiuso un ripieno di carne leggermente speziata. In alcuni siti ho trovato come indicazione di usare il pane pita ma, fatta una prima esperienza, non ne sono rimasta soddisfatta. In verità, nemmeno con l'uso delle piadine ho ottenuto un risultato completamente soddisfacente ma bisogna fare di necessità virtù. Probabilmente, in quelle gustate al ristorante, il cuoco preparava da sé una pasta di pane stesa sottilissima e non escludo che, in un prossimo futuro,  possa cimentarmi anch'io in questa versione. La carne usata è stata il manzo ma sarebbe più filologicamente corretto adoperare del trito di agnello. 
ARAYES (ricetta libanese)


Ingredienti per 4 persone, se considerato antipasto
Ripieno:
200g di carne di manzo, macinata
15g di cipollotto, tritato finissimo
mezzo spicchio d'aglio, piccolo, tritato finissimo
1 piccolo pomodoro (80g), tritato a cubetti il più possibile piccoli
un ciuffo di prezzemolo, tritato
1 cucchiaio scarso di succo di limone
sale q.b.
una macinata di pepe
un pizzico di pepe di Caienna
un pizzico di cumino, in polvere
un pizzico di coriandolo, in polvere
un pizzico di Garam Masala

2 piadine, grandi

Procedimento
Mettere tutti gli ingredienti del ripieno in una terrina. Mescolarli intimamente con le mani,  con grande cura. Far riposare la carne, così aromatizzata, in frigo per 30 minuti. Prendere una piadina, spalmarla con la farcia. Coprire con l'altra piadina e premere bene per far aderire le parti. Pennellare la superficie con poco olio d'oliva. Con l'aiuto di un tagliapizza, tagliare in 4 spicchi. Cuocere in forno caldo a 200°C per 20'. 



4 commenti:

  1. La ricetta mi intriga moltissimo. E se provassi con il pane carasau?
    Intanto proverò prima con le piadine come hai fatto tu ( ogni tua ricetta e' una garanzia).
    Brava,sempre brava.

    RispondiElimina
  2. Ottima idea, Maria. Magari inumidendole leggermente in modo da farle aderire bene al ripieno. Grazie dello spunto!

    RispondiElimina
  3. Credo d'averle provate anche io , il ripieno è saporitissimo solo che non ricordo più se era pasta filo o pasta tipo quella per il borek, la cucina libanese sa come conquistare il palato

    RispondiElimina
  4. Adesso che ci penso, credo abbiano usato la pasta per i borek. A me quel ripieno e' piaciuto moltissimo, soprattutto perché' le spezie non erano dominanti ma lasciavano sono una piccola traccia, anche se importante perché senza non sarebbe stata la stessa cosa.

    RispondiElimina