Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 29 agosto 2016

Macedonia di frutta in infusione speziata

Un modo diverso per presentare la solita macedonia. L'infusione speziata dona note calde e profumate alla frutta, che si arricchisce di nuova personalità. Ho avuto la ricetta da una gentilissima cameriera di un ristorante thai che ho provato recentemente a Ginevra; nell'originale erano presenti anche kiwi e ananas, nonché frutta deliziosamente intagliata, ma l'essenziale è l'idea, che si può personalizzare a piacimento. Già ne immagino una versione invernale, servita tiepida.
MACEDONIA DI FRUTTA IN INFUSIONE SPEZIATA


Ingredienti per 4 persone

Per la macedonia
1/2 mango
1/2 papaya
una decina di fragole
2 grosse pesche gialle

Per l'infuso speziato
1 gambo di citronella (lemongrass)
1/2 bastoncino di cannella
1 stella d'anice
1/2 baccello di vaniglia
2 frutti della passione (la polpa)
1/2 lime, lavato e tagliato a dadini con tutta la buccia
4 cucchiai colmi di zucchero semolato
300 ml di acqua oligominerale

Preparare l'infusione mettendo l'acqua e il resto degli ingredienti in un pentolino. Portare ad ebollizione; abbassare la fiamma al minimo e lasciar sobbollire dolcemente per 10 minuti. Far raffreddare.
Sbucciare il mango e la papaya e tagliarne la polpa in pezzi di medie dimensioni. Lavare le fragole; asciugarle e tagliarle a metà. Sbucciare le pesche e tagliarle in grossi spicchi. Disporre tutta la frutta in una coppa di cristallo. Una volta raffreddato l'infuso, versarlo sopra la frutta e lasciare insaporire, in frigo, per una o due ore (non superare questo tempo o la frutta potrebbe cominciare a perdere di consistenza).

7 commenti:

  1. devo dire che l'idea dell'infusione è decisamente molto interessante ed invitante

    RispondiElimina
  2. Grazie, Carmine. E' un dessert delizioso.

    RispondiElimina
  3. Deve essere molto aromatica e per l'inverno una chicca decisamente duttile. Naturalmente la servi con il suo sciroppo vero? La presenti sola o accompagnata a qualcosa. Le tue proposte sono sempre molto interessanti. Grazie. Ciao Stefania

    Tra monti, mari e gravine

    RispondiElimina
  4. Ciao, Stefania, ben ritrovata. Sì, ho servito la frutta con il suo sciroppo e penso che sia perfetta dopo una cena a base di cibi speziati o piuttosto ricca. Come conclusione di un pasto leggero, la vedrei bene anche accompagnata da una cucchiaiata di yogurt greco o una pallina di gelato al cocco. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. ottima cosa io faccio spesse queste macedonie "infuse": a volte basta anche un semplice sciroppo di acqua e zucchero arricchito da acqua di rosa, lime, basilico o timo, alloro fresco. molto buona anche la variante con vino rosato e acqua. a volte poi io verso lo sciroppo caldo sulla frutta, specialmente pesche e albicocche: alla fine frutta quasi sciroppata ma ancora con il sapore di frutta fresca. ste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite per la generosità con cui condividi le tue esperienze, Stefano. E' sempre un piacere leggerti.

      Elimina
  6. Che idea meravigliosa!!! Sarà la mia prossima versione di macedonia, così speziata e profumata ma con la freschezza della frutta non cotta!! Un abbraccio!!

    RispondiElimina