Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 21 ottobre 2013

Lasagne alla zucca e spinaci

Normalmente, quando vedo gli chef delle serie tv inglesi cimentarsi con le ricette italiane, rimango sempre un po' scettica, vuoi perché , spesso, il risultato finale diventa una specie di iperbole calorica difficile da affrontare per uno stomaco normodotato; vuoi perché , altrettanto di frequente, vengono aggiunti ingredienti improbabili che nulla hanno a  che vedere con la nostra tradizione. Devo dire che in questa ricetta di Lorraine Pascal, l'ex modella di origini caraibiche diventata una star dei fornelli, il risultato è stato felicemente positivo: la classica sfoglia viene farcita con una purea di zucca (che io ho insaporito con un soffritto di scalogno e erbe aromatiche) inframezzata da una gustosa crema di ricotta (messa al posto della classica besciamella); il tutto viene ulteriormente arricchito da foglie fresche di spinacio e dalla nota croccante dei pinoli tostati. Una stupenda crosticina gratinata completa questo primo piatto al forno decisamente autunnale.

LASAGNE ALLA ZUCCA E SPINACI



Ingredienti per 6 persone

Purea di zucca
1 kg di zucca, varieta' Delica (peso netto); nella versione della Pascale ci sono anche le patate dolci
2 cucchiai di olio
1 scalogno, tritato
1 foglia di salvia e 1/2 rametto di rosmarino, legati insieme con un po' di spago
sale, pepe nero appena macinato

Far stufare lo scalogno nell'olio, aromatizzato con la salvia e rosmarino. Dopo 5 minuti, levare le erbe aromatiche e aggiungere la zucca, tagliata a cubetti: Farla cuocere, aiutandosi con qualche cucchiaio d'acqua bollente, per una ventina di minuti o fino a quando si sarà trasformata in una purea morbida e asciutta. Condire con sale e pepe.

Salsa di ricotta
800 g di ricotta di pecora
100 g di parmigiano grattugiato
1 cucchiaino di  zenzero fresco, grattugiato
2 tuorli
sale, pepe nero appena macinato
una grattugiata di noce moscata

Passare al setaccio la ricotta e amalgamarla al parmigiano. Unire lo zenzero, i tuorli, sale, pepe, noce moscata. Mescolare tutto con cura e tenere da parte.

E inoltre
8 rettangoli di pasta all'uovo fresca (200 g circa)
100 g circa di spinaci novelli
gli aghi di un rametto di rosmarino+ 3 foglie di salvia, finemente tritati
una generosa manciata di pinoli, leggermente tostati
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pangrattato
olio extravergine per ungere la pirofila

Scottare per un minuto, in acqua bollente salata, i rettangoli di pasta all'uovo (pochi alla volta). Passarli sotto un getto d'acqua fredda; scolarli e metterli ad asciugare su dei teli puliti e inodori. Ungere una pirofila da forno con poco olio extravergine. 

Montaggio
Foderare il fondo della pirofila con due sfoglie; spalmarci sopra 1/3 della purea di zucca; 1/3 del trito aromatico; 1/3 dei pinoli. Distribuire una manciata di spinacetti. Coprire con 1/3 della salsa di ricotta. Ricominciare con le sfoglie; 1/3 di purea di zucca; 1/3 di  trito aromatico e di pinoli; una manciata di spinacetti. Adesso mettere altre 2 sfoglie; 1/3 di ricotta; l'ultima parte della purea di zucca, del trito aromatico, dei pinoli e degli spinacetti. Coprire con le ultime due sfoglie e terminare con l'ultima parte della salsa di ricotta. Spolverare con parmigiano e pangrattato. Cuocere a 190°C per circa 25 minuti, fino a quando la superficie sarà dorata e croccante. Far riposare 5 minuti, poi tagliare le porzioni e buon appetito!

Annota bene: le dosi e una parte del procedimento della ricetta di Lorraine Pascale sono leggermente diversi dai miei; posso confermare che con le mie dosi non avanza o non scarseggia niente.






20 commenti:

  1. Deve essere buonissima, vorrei proprio farla ma ho una perplessità: 1kg di zucca pulita o con ancora semi e buccia?
    Grazie mille per tutte le tue splendide ricette.

    RispondiElimina
  2. Un chilo di zucca gia' pulita e mondata da semi e buccia.
    Falla, perche' e' veramente ottima ed e' piaciuta anche a mia madre, piuttosto tradizionalista.
    Grazie e a presto

    RispondiElimina
  3. devo dire che mi incuriosice molto questa lasagna, non solo per abbinamento zucca e spinaci ma per l'insieme, molto armonioso secondo me, anche quella grattatina di zenzero con la salsa di ricotta ci sta benissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Gunther, sono stata in dubbio anch'io, come Mimma qui sotto, se mettere o no lo zenzero. Poi ho voluto rischiare e devo dire che, data la quantità piuttosto esigua, si sentiva appena appena un accento e ci stava davvero bene.
      Grazie della visita

      Elimina
  4. Trovo stupendi tutti i piatti che proponi ma in genere sono troppo difficili per me o hanno ingredienti che in famiglia non gradirebbero. Per giunta io sono vegetariana, i ragazzi non del tutto (ma sono sulla buona strada!) e questo implica un'ulteriore selezione....
    Ma queste lasagne ,zenzero a parte (spero che ometterlo non pregiudichi il risultato) le faccio senz'altro!
    Grazie per la condivisione. Buona settimana.
    mimma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mimma, come dicevo a Gunther, lo zenzero è davvero in quantità minima e su 800 g di ricotta non lo senti quasi. Se ti disturba, omettilo tranquillamente.
      Grazie a te per i sempre gentili commenti
      Spero che la lasagna piaccia anche ai tuoi figli :)

      PS ma io non faccio mai cose troppo difficili, dai!

      Elimina
  5. Queste lasagne sono speciali!!
    Brava Eugenia, sono sicura che sono anche più buone delle originali, ma vuoi mettere col soffrittino di scalogno??
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, la zucca cotta al vapore mi sembrava un po' sciapa, meglio insaporirla con scalogno e erbette aromatiche ;)
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  6. Ciao! è da tempo che seguo il tuo blog,e ogni ricetta che provo è sempre un successo! L'ultima che ho provato è stata il polpettone con robiola,spinaci e piselli.
    Queste lasagne mi piacciono già,adoro la zucca,le proverò senz'altro.Grazie per tutto quello che condividi!

    P.s: Anche io rimango sempre un po' scettica quando vedo gli chef stranieri che propongono piatti italiani, però mi diverto a guardarli e mi lascio ispirare. :-)

    RispondiElimina
  7. Grazie a te, carissima Stefania. Ho letto con un po' di ritardo il tuo commento sul polpettone di spinaci, ma ti ho risposto e ti ringrazio ancora della fiducia.
    Anche a me piace tanto la zucca e, dai e dai, sono riuscita a farla accettare anche da mio marito, che la odiava cordialmente :)

    PS anch'io guardo spesso J.Oliver e compagnia, credo che, tolto qualche eccesso(ma perché, per esempio, Jamie mette tutta quella quantità di erbe aromatiche nei suoi piatti? Non si può insaporire un sugo di pomodoro con due etti di basilico, diamine! Io ne metto due foglie...), c'è sempre da imparare tantissimo.
    Grazie della visita. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Hai proprio ragione,nemmeno io amo molto quella quantità spropositata di erbe aromatiche.Secondo me a metterne troppe,si finisce per coprire il sapore delle pietanze,anzichè esaltarle.Ma questo è solo il mio gusto personale :-)
      Nessun problema per la risposta al polpettone, corro subito a leggerla.
      A presto!

      Elimina
  8. Le tue idee non si smentiscono mai. Che meraviglia, non conoscevo questo abbinamento, graze per l'idea.

    RispondiElimina
  9. eugenia che meraviglia!!! presto sarà sulla mia tavola.
    grazie erika

    RispondiElimina
  10. Le ho servite oggi! Deliziose.
    Buon anno! e... grazie

    erika

    RispondiElimina
  11. Ottimo! Buon anno a te e alla tua famiglia, carissima Erika.

    RispondiElimina
  12. Fatte domenica, fantastiche!!! Mi sono permessa qualche "licenza" non avendo tutti gli ingredienti. Ho sostituito i pinoli con delle nocciole tritate e lo scalogno con il porro. Devo dire che lo zenzero nella crema di ricotta è veramente geniale. Grazie cara per le tue spendide ricette. P.S. Ho una figlia vegetariana, che ne dici di organizzare una monografia di secondi veggy? Grazie mille ancora.

    RispondiElimina
  13. Perche' no, Viperina? Mi sembra una splendida idea. Appena avro' di nuovo il computer perfettamente funzionante dedichero' senz'altro una monografia ai piatti vegetariani. Grazie del riscontro e a presto!

    RispondiElimina
  14. Ma grazie grazie grazie, quando faccio un giro qui dentro trovo sempre quello che mi serve.
    Sei il mio mito.

    RispondiElimina
  15. Rosanna carissima, un complimento fatto da te vale il doppio!
    In effetti, queste lasagne sono veramente buone; le voglio rifare presto, data la stagione e grazie al fatto che adesso ho un fornitore di zucche mantovane veramente affidabile.
    Un abbraccio
    Fatti sentire qualche volta :)

    RispondiElimina