Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 2 febbraio 2017

Spirali croccanti al tartufo nero

Cosa fare con le fettine di tartufo sott'olio avanzate da questa preparazione? Delle spirali croccanti da utilizzare in un paio di modi: come snack da sgranocchiare sorseggiando l'aperitivo domenicale o come complemento croccante ad una vellutata di verdure.

SPIRALI CROCCANTI AL TARTUFO NERO
Ingredienti per circa 14 pezzi
85 g di farina 00
45 g di burro, freddo di freezer
10 g di grana padano, grattugiato
un generoso pizzico di sale
acqua gelata q.b.
qualche fettina di tartufo nero, conservato nell'olio
Mettere in una ciotola la farina con il sale e il grana, mescolando per amalgamare gli ingredienti. Con una grattugia a fori grossi, grattugiarvi sopra il burro congelato. Lavorare rapidamente con la punta delle dita, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua gelata fino a formare un panetto ben lavorato. Dargli la forma di un rettangolo; avvolgerlo nella pellicola e farlo raffreddare in frigo per 10 minuti.
Stenderlo poi con il matterello su un piano infarinato. Disporvi sopra qualche lamella di tartufo, fino a ricoprire la metà del rettangolo. Coprire con l'altra metà della pasta e stendere di nuovo in un rettangolo. Con l'ausilio di una rotella, tagliare delle strisce e attorcigliare ogni striscia a spirale. Disporre i pezzi su una placca rivestita di carta forno e mettere a raffreddare in frigo per 15 minuti. Nel frattempo, accendere il forno e portarlo a 180°C. Cuocere i bastoncini per circa 15 minuti o fino a quando appariranno ben dorati. Servire caldi, per apprezzarne meglio la croccantezza.
Annota bene: asciugare con cura le fettine di tartufo dall'olio (non fate come me) prima di adagiarle sulla pasta o rilasceranno l'unto in fase di stenditura.

2 commenti:

  1. Ciao ho un vasetto di crema al tartufo trovata nelle ceste di Natale, mi hai dato una buona idea per utilizzarla...anche se non sarà la stessa cosa del tartufo a pezzetti :). Buona serata, Luisa

    RispondiElimina
  2. Ciao, Mamilu. Se hai della crema al tartufo bianco, puoi impiegarla come farcitura per le crespelle (besciamella+emmental+crema di tartufo)oppure ne metti un po' nel risotto con la salsiccia. Sentirai che profumo e che bontà!

    RispondiElimina