Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 18 aprile 2016

Filetti di pollo alla curcuma

Stufi del solito petto di pollo cucinato sempre nello stesso modo? Questa può essere un'interessante variante. La breve marinatura e la copertura con la crème fraîche (o yogurt greco, non fatevi complessi) conservano tutta la morbidezza della carne e il mix di spezie vivacizza questo piatto unico leggero ma saporito. L'idea non è nuova; ho visto sul web parecchie cose fatte con la coppia petto di pollo+curcuma, ma io mi sono ispirata alla ricetta della rivista svizzera Cucina di Stagione, modificandola e adattandola ai miei gusti.

FILETTI DI POLLO ALLA CURCUMA


Per 3 persone
400 g di filetti di petto di pollo
1 lime
2 spicchi d'aglio (possibilmente novello), grattugiati
2 cucchiaini di curcuma in polvere
1/2 cucchiaino di sale fino
2 cucchiai di olio extravergine delicato
150 g di crème fraîche
prezzemolo tritato q.b.

Grattugiare finemente la scorza del lime facendola cadere in una ciotola. Aggiungere 1 cucchiaio di succo di lime, l'aglio grattugiato, la curcuma, il sale, l'olio. Mescolare tutto vigorosamente, poi immergere nel preparato i filetti di pollo, girandoli bene per rivestirli uniformemente. Lasciar marinare al fresco per un'ora. Accendere il forno a 180 gradi. Foderare una teglia con un foglio di carta forno bagnata e strizzata. Disporre i filetti, con tutta la marinata, nella teglia e ricoprirli con la crème fraîche. Cuocere in forno per circa 20 minuti. Servire caldissimi, spolverandoli con un po' di prezzemolo tritato e accompagnandoli con un semplice riso pilaf preparato in questo modo:

PILAF per 3 persone
1 cucchiaio di olio
1 foglia di alloro
150 g di riso basmati, sciacquato sotto acqua corrente e scolato
300 ml di brodo vegetale, mediamente salato
In un padella antiaderente, scaldare l'olio con la foglia di alloro. Tostare brevemente il riso nel grasso; coprire con il brodo bollente; incoperchiare e cuocere per il tempo indicato sulla confezione del riso, che varia a seconda della marca. Trascorso questo tempo, scoperchiare e sgranare i chicchi con una forchetta.

7 commenti:

  1. molto intrigante questo pollo..

    RispondiElimina
  2. Ottimo, speziato e morbido, mi piace la cottura in forno, la marinata fa una bella crosta morbida che mantiene umodo il pollo, brava Eugenia, da provare!! Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. CIao, Silvia. Fammi sapere se lo provi:è buono, facile e abbastanza diverso dal solito. Almeno, non è il solito curry. A presto.

    RispondiElimina
  4. Adesso che trovo la curcuma fresca, sempre più la uso, anche con il pollo. Bellissima la tua ricetta, come pure quella dell'insalata di finocchio , ortaggio che sulla mia tavola appare assolutamente tutti i giorni per la lunghezza della stagione...ma nudo e crudo

    RispondiElimina
  5. Anch'io, da quest'inverno, al trovo fresca al super. La congelo ancora nella scatolina originale e quando mi serve la sbuccio e la grattugio. La prima volta l'ho fatto senza guanti e non ti dico come mi si sono tinte le mani :-)
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Il pollo di presta bene ad assere abbinato con la curcuma

    RispondiElimina