Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 12 gennaio 2015

Polpette di patate e gamberi

La consistenza di queste polpettine è molto gradevole e ricorda vagamente quella delle pommes duchesse. Lo stuzzicante ripieno ai gamberi rende questo secondo piatto una piacevole novità all'interno di un menu feriale. 
POLPETTE DI PATATE E GAMBERI

Ingredienti per 10 pezzi
350 g di patate, cotte al vapore
250 g di code di gambero, peso netto, già sgusciate e private del budello intestinale
1 piccolo spicchio d'aglio
un ciuffo di coriandolo, gambe e foglie tritati (sostituibile con del prezzemolo)
1 cipollotto (25 g), tritato con parte del gambo verde
1/2 cucchiaino di zenzero fresco, grattugiato
1 uovo
2 cucchiai di pangrattato di riso
sale, pepe
olio extravergine

Mettere in un padellino antiaderente un filo d'olio e lo spicchio d'aglio. Quando sarà caldo, gettarvi i gamberi e scottarli per un minuto. Toglierli dalla padella; farli raffreddare e tritarli grossolanamente con il coltello. Dopo aver cotto a vapore le patate, passarle allo schiacciapatate e farle leggermente intiepidire. Condirle con sale, pepe, zenzero grattugiato, coriandolo e cipollotto tritati. Unire anche l'uovo, poi i gamberi e il pangrattato. Correggere di sale. Con l'aiuto di un porzionatore da gelato, leggermente unto d'olio, formare 10 polpette. Adagiarle su una placca da forno rivestita con l'apposita carta, bagnata e strizzata. Spruzzarle (o pennellarle) con poco olio extravergine e cuocerle in forno caldo, a 180°C, per circa 20 minuti. Servirle con un'insalata mista.

5 commenti:

  1. Assolutamente d' accordo con te!! Ottime e sfiziose!!! Brava Eugenia! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, vedi che finalmente ho pubblicato in tuo onore qualcosa senza formaggio ;)

      Elimina
  2. meraviglia (debbo fare qualcosa di buono durante la settimana, oggi sono stata "minacciata" di essere portata a cena fuori dauno stufo di formaggio :) )

    RispondiElimina
  3. Artemisia, mi immagino la scena ma non posso credere che con tutte le meraviglie che prepari, Nunchesto abbia a lagnarsi. Grazie ancora per l'idea del buonissimo dolce di Nantes.

    RispondiElimina
  4. molto interessante una bella versione per fare delle polpette con i gamberi

    RispondiElimina