Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 4 maggio 2014

Pollo croccante aromatico

Un paio di mesi fa, mentre mi aggiravo tra gli scaffali del reparto Cucina dei magazzini Coin di Corso Vercelli, mi è capitato tra le mani il libro di ricette di Ken Hom "Cucina cinese". Senza avere mai sentito nominare l'autore (Carneade! Chi era costui? ... ho poi scoperto essere un'autorità indiscussa della cucina cinese, parola di The Independent), ne sono stata irresistibilmente attratta appena ho cominciato a sfogliarne le pagine: preparazioni tradizionali e innovative, scritte in modo chiaro e semplice; belle foto, anche se spesso con l'immancabile straccetto posizionato sotto le ciotole (finirà mai questa moda del cavolo?); un'interessante introduzione in cui vengono spiegate le radici profonde di questa cucina asiatica e i vari stili regionali che la rendono così eclettica. Insomma, acquistarlo e provare subito una delle ricette è stata la conseguenza logica. Il pollo croccante aromatico è una preparazione molto stuzzicante e la tecnica di friggere due volte la carne, la prima a fiamma più bassa e poi a fuoco vivace, rende il pollo croccante all'esterno e morbido internamente.

POLLO CROCCANTE AROMATICO
(da una ricetta di Ken Hom)
Ingredienti per 4 persone
6 sovracosce di pollo, disossate
600 ml di olio di arachide
2 cucchiaini di olio di sesamo
2 cucchiai di cipollotti, tritati finemente, compresa la parte verde
2 cucchaini di zucchero

Per la marinata
3 cucchiai di mirin
3 cucchiai di salsa di soia
3 cipollotti, tagliati a pezzi

2 fette di zenzero
1/2 cucchiaino di sale fino
pepe nero appena macinato
1 cucchiaio di grani di pepe di Sichuan, tostati in padella antiaderente e pestati
1 cucchiaio di Cinque Spezie, in polvere
1 cucchiaio di miele

Mettere le sovracosce di pollo tra due fogli di carta forno e pestarle leggermente per appiattirle in modo uniforme. Disporle in una ciotola e tenerle da parte. 
Preparare la marinata. Mettere nel frullatore il mirin, la salsa di soia, i cipollotti, lo zenzero e ridurre tutto in purea. Versare sul pollo. Aggiungere il pepe nero, il sale, il pepe di Sechuan, le Cinque Spezie, il miele e mescolare bene. Far riposare, al fresco, per 45 minuti.
Trascorso questo tempo, levare il pollo dalla marinata e tenere quest'ultima da parte. Scaldare bene un wok e versarvi l'olio di arachide. Quando sarà molto caldo friggervi dentro il pollo per 5 minuti. Toglierlo poi dal wok e scolarlo. Riscaldare di nuovo l'olio nel wok finché è bollente e friggervi di nuovo il pollo finché diventa croccante e ben dorato. Toglierlo dal wok e scolarlo su carta da cucina. Eliminare l'olio di frittura. Tagliare il pollo a fette e sistemarle in un piatto da portata caldo. Scaldare il wok su fiamma media e unirvi la marinata tenuta da parte (io ho aggiunto anche una tazza di brodo, fatto con le ossa delle sovracosce); scaldare bene, poi unire l'olio di sesamo, i cipollotti e lo zucchero. Portare a ebollizione e versare sul pollo. Servire subito.
Ho accompagnato la pietanza con una semplice insalata di cavolo cappuccio che, secondo me, stemperava bene l'aromaticita' della salsa.

11 commenti:

  1. ciao carissima, non conosco l'autore, non mangio carne, però questa ricetta mi ha colpita...un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Tam. Il libro di Hom e' pieno di ricette con sole verdure. A presto su questi schermi ;)

      Elimina
  2. dev'essere ottimo Eugenia!!
    sai che ho provato la tua torta alle mandorle e ciliege?!? solo che io ho usato amarene, buonissima!!! Ora aspetto le ciliege e la provo anche così :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, mi fa molto piacere ti sia piaciuta la torta. Immagino la bonta' con le amarene! Anch'io non vedo l'ora tornino le ciliegie per rifarla. Un bacione

      Elimina
  3. Eccola la ricetta di Ken Hom: ho già l'acquolina... :) Ho scoperto Ken Hom anch'io per caso, su Amazon uk, e solo dopo ho visto che è stato pubblicato un libro anche in italiano! Condivido le considerazioni sulla sua cucina, che è stata una bella scoperta!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Ale, era quella di cui ti parlavo giorni fa. Adesso mi devo mettere a sfogliare attentamente il libro perché domenica ho premesso alle mie figlie un intero pranzo a base di piatti cinesi. Speriamo in bene!

      Elimina
  4. che bella ricetta tutti a dire è facile fare un pollo invece renderlo bello ricco di sapore e croccante ci vuole arte e maestria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao, Gunther. Negli ultimi anni credo di aver sperimentato più ricette con il pollo di quante ne abbia mai preparate in tutta la vita. E' una carne che si presta davvero a innumerervoli variazioni sul tema e, per fortuna, piace quasi a tutti.

      Elimina
  5. sono sempre alla ricerca di buona ricette con il pollo e questa mi attira particolarmente, grazie Eu, un bacione !

    RispondiElimina
  6. Chiara, il pollo viene molto buono anche se la ricetta è un po' laboriosa, dato che devi friggere due volte. Una versione più spiccia ma altrettanto valida è quella proposta da Gordon Ramsay.
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. bellissima preparazione, sono sicura che mi piacerebbe un sacco, e mi piace l'idea di friggere due volte, immagino che venga davvero croccante.
    sempre belle cose da te :-)

    RispondiElimina