Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 20 novembre 2013

Brodo di pollo

Con il sopraggiungere della stagione fredda, è mia abitudine preparare sovente del brodo di pollo: il suo delicato profumo e il suo corroborante sapore ne fanno un vero jolly delle mie cene invernali. Solitamente lo utilizzo come base per una semplice pastina in brodo, aggiungendo la carne sfilacciata del pollo e qualche pezzo di carota schiacciata, ma quando sono in vena di esotismi, diventa l'ingrediente indispensabile per una super zuppetta in stile thai di cui metterò la ricetta prossimamente. L'altra sera, avendo ritrovato nella cantina di mia madre l'apposito attrezzo, ho servito degli stupendi passatelli romagnoli. 
Ah, dimenticavo: gli chef, nelle loro cucine, usano le carcasse del pollo per fare il brodo; non metto in dubbio che venga buono e saporito, ma credo che in una casa privata dia molto più gusto l'uso della carne. Poi ognuno è libero di fare come gli pare, ma in casa La Belle Auberge si fa così.
BRODO DI POLLO

2 litri di acqua
1 porro
3 carote
1 gambo di sedano
1 spicchio d'aglio
1/2 cipolla bionda, steccata con 1 chiodo di garofano
1 foglia di alloro
qualche gambo di prezzemolo
3 o 4 pomodorini cherry (o 1 cucchiaio di passata di pomodoro)
sale grosso
qualche granello di pepe nero
3 sovracosce di pollo (o 1/2 petto)

Mondare, lavare e tagliare a pezzi le verdure.  Riunirle in una pentola con i grani di pepe; coprire con l'acqua e portare lentamente a ebollizione, coperto. Bollire per 10', poi aggiungere il sale e la carne di pollo, proseguendo la cottura per altri 30', mantenendo una impercettibile ebollizione e schiumando, di quando in quando, le impurità che vengono a galla.Una volta pronto, far raffreddare il brodo; filtrarlo con una garza (bagnata e strizzata) posta sopra un colino e conservarlo in frigo. Si mantiene per 2 giorni.

6 commenti:

  1. Beh, devo essere sincera che anche a me piace molto il brodo, e se buono mi piace berne una tazza prima della cena, per scaldare tutto!!
    E adesso è proprio il momento!! Aspetto con curiosotà la tua zuppa orientale!!

    RispondiElimina
  2. Silvia, anch'io, ogni tanto, mi prendo un aperitivo a base di brodo bollente!
    Sono sicura che la mia zuppetta di pollo ti piacerà tantissimo ;)
    A presto

    RispondiElimina
  3. Non ti dico com'era buono il brodo fatto con le galline vecchie che avevamo in campagna... tutta un'altra storia ;) anch'io aspetto la zuppetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Giulia. La gallina vecchia ha poca carne addosso, ma quella poca e' saporitissima!

      Elimina
  4. a casa mia si chiama il brodo di pollo 'antibiotico dei poveri' proprio perche è corroborante per tutto - freddo raffredore voglia di coccole...eccecc..ricetta perfetta Eu...e usare solo un paio di pezzi di pollo mi sembra perfetto. buona giornata da ponente

    RispondiElimina
  5. Puddin, anch'io lo considero un vero medicinale. In questo periodo, poi, con quella specie di virus influenzale che gira, un buon brodino e' un autentico toccasana.
    bacioni.

    RispondiElimina