Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 26 luglio 2013

Insalata di quinoa profumata al curry

L'ennesima declinazione dell'insalata di quinoa. Da consumare fredda, come ricco primo piatto, o tiepida, magari togliendo i pomodorini,  come contorno di carni alla griglia.

 INSALATA DI QUINOA PROFUMATA AL CURRY



Per 4 persone
200 g di quinoa
1/4 di cipolla rossa
1/2 cucchiaino di curry in polvere
un pizzico di  pimento (pepe garofanato)
brodo vegetale q.b.
40 g di uvetta di Corinto
scorza grattugiata  di 1/2 limone non trattato
25 g di olio extravergine di oliva
2 spicchi d'aglio
succo di 1/2 limone
un trito di prezzemolo e menta
25 g di mandorle, affettate
25 g di pinoli
25 g di semi di girasole
10 grosse olive verdi, snocciolate e tagliate a pezzi
una manciatina di pomodori datterini

Mettere la quinoa in un colino e lavarla accuratamente e a lungo sotto acqua corrente, strofinando i grani tra le dita per eliminare la saponina, una sostanza che le conferirebbe un sapore amaro. Scolarla molto bene. Scaldare in padella due cucchiai d'olio con lo spicchio di cipolla lasciato intero, il curry e il pimento. Quando le spezie cominceranno a sprigionare il loro profumo, unire la quinoa e farla tostare brevemente. Coprire con il brodo bollente e cuocere per 15-20 minuti o fino a quando la quinoa si presenterà gonfia e con un anellino bianco a far da corona a ogni chicco. Farla raffreddare su un piatto, stesa in un solo strato. Nel frattempo, ammollare l'uvetta in un po' di acqua tiepida (10 minuti). Trascorso questo tempo, scolarla e metterla ad asciugare su un foglio di carta da cucina. Grattugiare la scorza di 1/2 limone non trattato e farla cadere in una piccola ciotola. Aggiungere 25 g di olio extravergine e due spicchi d'aglio, possibilmente novello. Scaldare nel microonde, a bassa potenza, per 1 minuto. Far raffreddare. Aggiungere il succo di mezzo limone e un trito di prezzemolo e menta. Tostare a secco, in un padellino antiaderente. le mandorle, i pinoli e i semi di girasole, facendoli poi raffreddare. Condire la quinoa con l'olio profumato, la frutta secca tostata, l'uvetta, i pomodorini (tagliati a metà) e le olive. Mescolare con cura e servire a temperatura ambiente.

Annota bene: questa insalata può essere servita come primo piatto freddo o, tiepida e senza pomodori, come contorno alle koftas di vitello.

7 commenti:

  1. La proverò in ogni sua forma!!
    E' un tripudio di profumi e colori, ottima!!

    RispondiElimina
  2. Concordo con Silvia,e,tra l'altro,ho tutto a casa,compreso il pimento..
    P.S. Conosco Jane Hornby,mio fratello si e' convinto che sara' la nuova Nigella!
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto alcune sue foto e, in effetti, questa Hornby somiglia vagamente alla Lawson, anche se mi sembra più...nostranotta ;)

      Elimina
  3. la quinoa mi piace da matti ma con il curry non l'ho mai assaggiata, devo provvedere!

    RispondiElimina
  4. La provo subitooooo!!!! Grazie per le belle , buone e precise ricette che ci regali. Ciao

    RispondiElimina