Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 6 marzo 2013

Insalata di carciofi e gamberi

Un classico antipasto, leggero ma gustoso, molto indicato in questa stagione. Far macerare per un po' di tempo i carciofi nel succo di limone salato, contribuisce ad ammorbidirne le fibre e a renderli piacevolmente teneri.



Ingredienti per due persone

2 carciofi con le spine
succo di mezzo limone, sale, olio extravergine

una quindicina di gamberi freschissimi

per il brodo:
mezza cipolla, due anelli di porro, qualche gambo di prezzemolo, una carota, mezzo gambo di sedano, una foglia di alloro, uno spicchio d’aglio, due dita  di vino bianco secco, 1 litro d’ acqua, 1 cucchiaio scarso di sale grosso, granelli di pepe

per il condimento dei gamberi:
sale, pepe bianco, succo di mezzo limone, 2 cucchiai di olio extravergine delicato.


Eliminare il gambo e le foglie più dure del carciofi; tagliarne le punte; dividerli in due per la lunghezza e privarli dell'eventuale fieno. Gettarli, man mano che vengono pronti, in una bacinella piena di acqua e succo di limone. Completata questa operazione, asciugarli nella carta da cucina e tagliarli a fettine sottili. Preparare una ciotola con il succo di limone e un bel pizzico di sale. Battere con una frustina per far sciogliere il sale. Farvi macerare i carciofi per un’ora abbondante, avendo cura di rivestirli bene con la marinata.
Nel frattempo, preparare il brodo con tutti gli ingredienti descritti, facendo  sobbollire il liquido per una mezz’oretta. Trascorso questo tempo, gettarvi i gamberi, precedentemente risciacquati sotto acqua corrente, privati della testa, del carapace  e del filo nero intestinale. Appena riprende l'ebollizione, spegnere il fornello e farli riposare per un minuto. Scolarli con cura e condirli immediatamente con la salsa, preparata in questo modo:sciogliere una presa di sale nel succo di limone; unire a filo l'olio, battendo con una frustina per emulsionare il tutto. Completare con una macinata di pepe.
Riprendere la ciotola con i carciofi; scolare via il succo di limone rimasto sul fondo e condirli con un cucchiaio abbondante di olio extravergine e una macinata di pepe. Regolare di sale.
Disporre su di un piatto di servizio un letto di carciofi e adagiarvi sopra i gamberi con il loro condimento.

Annota bene: non gettare il brodo di cottura dei gamberi; aggiungervi le teste e i carapaci tenuti da parte; bollire ancora mezz'ora e utilizzare il brodo, diluendolo se necessario con dell'acqua,  per un risotto di pesce.

5 commenti:

  1. Bella, e pure dietetica !
    Bellissimi gamberi !

    RispondiElimina
  2. che bella ricetta mi piace perchè è di facile esecuzione tra virgolette è fondamentale i carciofi giusti hai fatto bene a specificarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si', Carmine, per la buona riuscita di questo piatto sono fondamentali i carciofi con le spine (liguri o sardi).
      Un abbraccio e buon week-end!

      Elimina
  3. Ciao Eu, sono fuori tema, ma volevo provare a chiederti: hai delle piantine di ribes e lamponi ? Le ho comprate alla fiera di Apimel a Piacenza, e devo trapiantarle, e avrei preferito metterle in una vasca insieme invece di metterle in terra (terreno argilloso molto difficile da lavorare a mantenere umido). Pensi si possa fare ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, in passato, ho coltivato un paio di piante di lamponi ma in piena terra. Non ho idea se tra ribes e lampone possa nascere un conflitto da coabitazione. Sicuramente puoi coltivarli in vasca, purche' sia abbastanza profonda e ci sia terra sufficiente per dare loro un nutrimento adeguato. Da quando abbiamo sistemato il giardino in maniera piu' ordinata, non ho piu' tenuto questo genere di arbusti per mancanza di spazio, ma medito sempre di coltivarne qualche esemplare in vaso. Fammi sapere come ti sei regolata. Buona giornata e auguri!

      Elimina