Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 1 ottobre 2012

Sformatino di zucca su crema al gorgonzola

Ieri avevo ospiti a pranzo mia madre e mia figlia con il marito. Sfidando le reazioni negative di buona parte dei miei commensali (marito compreso), ho deciso di preparare un piccolo antipasto con la zucca, vegetale che solo in pochi, in famiglia, apprezziamo. Per rendere il tutto più gradevole, ho appoggiato lo sformatino sopra una golosa crema al gorgonzola e ho creato una nota croccante con un misto di semi (zucca, girasole, lino) tostati a secco in padella. Nessuno ha protestato, anzi, hanno capito che la zucca non è quella cosa insipida e dolce che sembrava destare loro tanta perplessità. La base dello sformato è la stessa che uso con quasi tutte le verdure; inoltre, è una preparazione comoda quando si hanno ospiti perchè la si può preparare la sera prima (conservare in frigo), cuocendola il giorno dopo. 

SFORMATINO DI ZUCCA SU CREMA AL GORGONZOLA

Dosi per 6 stampini

500 g di zucca mantovana già pulita
1 scalogno
2 cucchiai di olio extravergine
sale, pepe
un ciuffo di rosmarino
200 g di ricotta di pecora
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
noce moscata
1 uovo
burro e pangrattato per gli stampini

Per la salsa al gorgonzola:
150 g circa di gorgonzola dolce
1 bicchiere scarso di latte fresco
1 cucchiaino di maizena stemperato in poco latte

Per decorare: semi di zucca, girasole e lino

Tagliare la zucca a dadini e farla stufare in un fondo di olio, scalogno e rosmarino. Cuocerla per una quindicina di minuti, aiutandosi con qualche mestolino d'acqua. Condire con sale e pepe. Alla fine, la zucca dovrà trasformarsi in una purea ben asciutta. Eliminare il rosmarino e farla completamente raffreddare allargandola su un piatto. Frullare la ricotta poi aggiungere nel cutter la purea di zucca, completando con l'uovo, leggermente sbattuto, e il parmigiano.  Frullare accuratamente fino ad ottenere un composto perfettamente omogeneo. Profumare con una grattugiata di noce moscata. Imburrare e spolverare di pangrattato sei cocottine di ceramica da forno. Ripartire il preparato negli stampi e cuocere a 170-180°C per circa 30 minuti. 

Preparare la salsa scaldando il latte in un pentolino; unirvi il gorgonzola, privato della crosta e tagliato a pezzetti. Far sciogliere su fiamma moderatissima. Se il composto dovesse sembrare troppo liquido, addensarlo con un cucchiaino di maizena stemperato in poco latte. Tenere in caldo.

Tostare a secco, in un padellino antiaderente, una manciata di semi. Farli raffreddare sul tagliere e spezzettarli grossolanamente con la lama di un grosso coltello.

Quando gli sformatini saranno cotti, toglierli dal forno e lasciarli attendere 5 minuti prima di sformarli nei piatti individuali. Contornarli con la crema al gorgonzola e decorarli con i semi tostati.

9 commenti:

  1. IO avrei fatto onore all'antipasto!:)

    RispondiElimina
  2. Molto delicata resa particolare dalla croccantezza dei semini. Sono contenta per te che tutti abbiano apprezzato. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, anch'io sono stata contenta che abbiano apprezzato. Gia' un'altra volta, di fronte ad una teglia di lasagne alla zucca, salsiccia e stracchino avevo visto visi perflessi ma poi se ne sono sbafate due porzioni!

      Elimina
  3. bellissima ricetta, il dolce abbinato al sapore erborinato della gorgonzola deve essere squisito. mi puoi dire quanti stampini vengono con queste dosi? grazie, mariangela

    RispondiElimina
  4. Con queste dosi ho riempito sei stampini di ceramica. Tieni conto che non erano eccessivamente pieni, proprio perche' volevo offrire solo un assaggio, per non pregiudicare l'appetito neic onfronti del roast beef che sarebbe seguito. Grazie Mariangela, a presto.

    RispondiElimina
  5. Ottimi ottimi!!! Li volevo fare la settimana scorsa poi mi sono mangiata tutta la zucca cotta al forno da sola...ma questa settimana li faccio di sicuro!
    Grazie cara, un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ciao, Bruna! Anche per me è difficile resistere ad una bella dadolata di zucca al forno (fatta anche ieri sera), con tanto pepe e rosmarino. Una goduria!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  7. Questo sformatino sembra proprio sfizioso! Mi piace il fatto che hai accompagnato il dolce della zucca con il gorgonzola salato, sono sicura che e' stato un matrimonio di sapori da favola. Sei proprio brava Bruna, complimenti.
    Giulia

    RispondiElimina