Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 28 agosto 2012

Sformatino di melanzane e burrata

Questo piccolo antipasto ha riscosso un gran successo una domenica in cui avevamo ospiti a pranzo nostra figlia Alessia e suo marito Matteo. E' una variante di un altro sformatino che avevo preparato qualche anno fa ma questo, forse per il saporoso apporto della fresca burrata o per il bel contrasto sformato caldo-latticino freddo, è risultato vincente nel confronto.

SFORMATINO DI MELANZANE E BURRATA



2 melanzane di medie dimensioni
2 cucchiai di olio extravergine
1 scalogno tritato finissimo
qualche rametto di timo fresco
150 g di ricotta freschissima (seirass)
25 g di parmigiano grattugiato
sale, pepe
1 albume
1 burrata
2 pomodori "cuor di bue"
foglie di basilico

Lavare bene le melanzane e inciderne superficialmente la polpa con dei tagli obliqui. Fasciarle nell'alluminio e cuocerle sul barbecue o in forno caldo a 180°C per circa trenta minuti. Trascorso questo tempo, spogliarle dell'alluminio; tagliarle a metà e prelevarne la polpa con un cucchiaino, gettando la buccia. Se ne ricaveranno circa 380 g . Tagliuzzare grossolanamente la polpa e farla saltare per 10' in un soffritto di olio, scalogno e timo, salando con parsimonia. Far raffreddare. Trasferire in un cutter aggiungendo la ricotta, l'albume e il parmigiano. Frullare brevemente per ottenere un composto omogeneo. Regolare di sale e profumare con una leggera macinata di pepe bianco. Imburrare 4 stampini monoporzione e ripartire il composto negli stessi, battendo leggermente sul tavolo per eliminare eventuali bolle d'aria. Cuocere in forno caldo a 180°C per 25-30'. Nel frattempo, scottare due bei pomodori "cuor di bue" per pochi minuti in acqua bollente. Scolarli; raffreddarli in acqua gelata, pelarli. Tagliarli in quarti e privarli dei semi. Tagliarli in minuscola dadolata. Condirli con pochissimo sale e metterli a perdere l'acqua di vegetazione dentro un colino. Una volta ben asciutti, conservarli in frigo fino al momento dell'uso. Quando gli sformatini saranno cotti, levarli dal forno e lasciarli riposare qualche minuto prima di capovolgerli al centro dei piatti individuali. Contornarli con la dadolata di pomodoro e appoggiarvi sulla sommità un bel ciuffo di burrata. Decorare con una foglia di basilico ed, eventualmente, un giro d'olio.

Annota bene: se non si vuole accendere il forno o il barbecue, si possono cuocere le melanzane (pelate e tagliate a quadretti) direttamente nel soffritto di scalogni e timo.

22 commenti:

  1. Uno sformatino veramente gustoso. Ottima anche la presentazione.CIAO.

    RispondiElimina
  2. Ma altro che è un contrasto oltre che un accostamento davvero godurioso

    RispondiElimina
  3. sei bravissima nelle presentazioni raffinate, complimenti Eu, buona giornata...

    RispondiElimina
  4. davvero una meraviglia!!! con cosa posso sostituire la ricotta che qui non trovo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, se non trovi la ricotta, puoi sostituirla con una piccola dose di besciamella molto densa. Fammi sapere!

      Elimina
  5. @Giovanna, Chiara, Antonietta, Anirac: grazie mille, ragazze. E' sempre un piacere leggere l'approvazione dei lettori nei riguardi delle mie ricette.

    RispondiElimina
  6. wow... ha un aspetto delizioso... davvero da provare!
    Buonissima giornata
    PAola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Paola, buonissima giornata a te.

      Elimina
  7. Molto interessante, sempre fortunati i tuoi ospiti!
    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Saretta. Si', sono molto contenta di questo antipasto e l'ho gia' rifatto un'altra volta, con ospiti diversi. Gli elementi caldi e freddi, dolci e acidi si combinano assai bene. Anche mia figlia (parecchio difficile di gusti) ha voluto la ricetta. Abbraccio

      Elimina
  8. ma quanto è bello, si mangia prima con gli occhi, un vero piccolo capolavoro!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, Simo, mi fa molto piacere il tuo complimento. A presto

      Elimina
  9. mi accodo anch'io alle lodi generali, bellissima proposta che copierò quanto prima Eu, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Dede. E' un onore esserti di ispirazione. Un grande abbraccio a te e famiglia

      Elimina
  10. prenderò appunti per il mio prossimo viaggio a Nizza

    RispondiElimina
  11. e complimenti per questo sformatino

    RispondiElimina
  12. Grazie, Carmine. Un caro saluto

    RispondiElimina
  13. E' bellissima, raffinata e invitante! Complmenti!

    RispondiElimina
  14. Grazie, Marinora. Il bello di questa ricetta e' che con le stesse proporzioni (+ o -) puoi usare tutte le verdure che vuoi. Sto gia' pensando a qualcosa di autunnale.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina