Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 1 agosto 2012

Girandole al sedano e parmigiano

Questi stuzzichini al sedano e parmigiano, con il loro gusto piuttosto neutro, possono essere serviti all'ora dell'aperitivo, magari insieme a un tagliere di salame di Varzi. La ricetta originale proviene da un libro inglese interamente dedicato ai dolci e ai salati che fanno da contorno al tè del pomeriggio. Io, com'è naturale, ho sostituito il Cheddar con il nostro Parmigiano e fatto qualche lieve modifica. Sono da provare, perché il ripieno al sedano è interessante e inusuale.

GIRANDOLE AL SEDANO E PARMIGIANO

Ingredienti per circa 20 pezzi
345 g di farina 0
2 cucchiaini colmi di lievito per torte salate
1 cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di senape in polvere Colman's
50 g di burro, morbido
75 g di parmigiano grattugiato + 25 g per lo spolvero finale
1 spicchio d'aglio, grattugiato
1 uovo, leggermente battuto
150 ml circa di latte fresco
3 o 4 gambi di sedano verde

Preriscaldare il forno a 200°C. Lavare e spellare il sedano, poi tagliarlo in minuscola dadolata. Setacciare la farina con il lievito, la senape in polvere e il sale, lasciando cadere il tutto dentro una ciotola capiente. Unire il burro a pezzetti, mescolando c0n la punta delle dita fino ad ottenere un composto granuloso. Aggiungere i 75 g di parmigiano, l'aglio grattugiato, l'uovo e il latte. Impastare rapidamente e stendere con il matterello sopra un piano leggermente infarinato, in un rettangolo di circa 22,5 x 30 cm. Distribuirvi sopra il sedano a dadini e arrotolare strettamente dal lato più lungo, fino a formare un cilindro. Tagliarlo a fettine dello spessore di circa 1,5 cm. Preparare una placca rivestita di carta forno; appoggiarvi le girandole; cospargerle con il rimanente parmigiano grattugiato. Cuocere per circa 18 minuti, finché saranno dorate e ben lievitate. Servirle calde o tiepide.





15 commenti:

  1. davvero molto sfiziose e particolari queste girelline...una tira l'altra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, Simo. Sono anche molto pratiche; io ne ho congelato una parte, appena un filo indietro di cottura. Quando mi servono, le tolgo direttamente dal congelatore e le passo in forno per qualche minuto.

      Elimina
  2. Ma che belle!! Devono essere veramente sfiziose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Bruna. Con quasi la stessa base ho intenzione di farne una versione più hot per l'autunno. Bacioni.

      Elimina
  3. Chissa che profumo queste girandole! l'idea del sedano come ripieno mi ispira molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Vale. Infatti è curiosa questa aggiunta del sedano, che dà aroma ma non diventa predominante. Grazie della visita.

      Elimina
  4. Ma sono veramente carine queste girandole, mi piacciono tanto, Complimenti.cIAO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Giovanna. Gli stuzzichini presentati con forma inusuali incuriosiscono sempre i miei ospiti :)

      Elimina
  5. Questo blog riserva sempre delle piacevoli sorprese. Spiegazioni dettagliate, foto bellissime, ricette semplici ma nello stesso tempo di effetto e di sicura riuscita.
    Grazie davvero :-)))

    Giovanna Salmistraro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna, grazie a te di essere passata di qui e di aver lasciato il tuo commento. Spero di rileggerti presto. Buona giornata.
      Eugenia

      Elimina
  6. ho una vera passione per le girandole, mi piacciono molto queste tue, e... ho giusto tanto sedano.
    se le provassi?
    ovviamente ti faccio sapere come vengono.
    per ora, buone vacanze!

    RispondiElimina
  7. Gaia, grazie per la fiducia. Aspetto di leggere i tuoi esperimenti di girella gluten free.Un abbraccio e buone vacanze a te.

    RispondiElimina
  8. posso rifarti vero??? chissà se trovo il tempo di a) cucinare e b) di accendere il forno...ma chissà magari ci riesco davvero anche per provare a fare una sorpresa ad una amica. Grazie mille come sempre Eu, sempre ricette sorprendenti e garantite!

    RispondiElimina
  9. Eccerto che puoi rifarle, cara Fabi! Grazie!

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Scopro oggi il tuo blog e ne rimango piacevolmente colpita.
    Questa ricetta mi ispira molto, unica cosa sono allergica all'aglio quindi ometterò...
    Spero di poter scambiare idee e consigli!
    Babe

    RispondiElimina