Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 26 luglio 2012

Quiche di piselli e prosciutto


Io e mia mamma ci sentiamo quasi ogni giorno al telefono e durante queste lunghe conversazioni uno dei temi affrontati riguarda sempre il "che cosa si sta preparando per pranzo/cena", con conseguente scambio di ricette. Ogni tanto, nell'elenco degli ingredienti che lei mi snocciola con precisione prussiana, salta fuori qualche elemento che mi fa drizzare le orecchie. Qualche settimana fa, per esempio, mi stava raccontando di una quiche che aveva appena preparato e sentirle dire che nella royale ci aveva messo del prezzemolo tritato mi ha fatto scattare la voglia di provarci anch'io (di solito non lo metto). Il risultato mi e' piaciuto molto anche se devo dire che e' difficile non gradisca una torta salata; una generosa porzione accompagnata da un'insalata e un calice di spumante brut sono i componenti di una cena perfetta.

QUICHE DI PISELLI E PROSCIUTTO

Per la brisée:
250 g di farina
120 g di burro
1 cucchiaino raso di sale fino
1 pizzico di zucchero
6 cucchiai di latte

Per il ripieno:
150 g di piselli novelli surgelati
2 uova
200 ml di panna fresca
1 cucchiaio colmo di Parmigiano grattugiato
sale, noce moscata
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 foglie di menta tritate
100 g di prosciutto cotto

Preparare la brisée nel solito modo; avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo per una mezz'oretta. Scottare i piselli per 5' in acqua bollente leggermente salata. Scolarli e immergerli immediatamente in acqua e ghiaccio per fissarne il colore. Scolarli di nuovo e porli ad asciugare sopra un doppio foglio di carta da cucina. Battere leggermente le uova; unire la panna, il sale, il grana, una grattugiata di noce moscata, le erbe aromatiche tritate e i piselli, mescolando accuratamente con una spatola. Stendere la pasta in un cerchio e foderare con esso uno stampo da crostate con il fondo mobile (diametro 24 cm). Bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Adagiarvi le fette di prosciutto cotto un po' accavallate poi ricoprire con il preparato. Cuocere in forno a 170°C per circa 35 minuti.

9 commenti:

  1. Ha un ottimo aspetto! Anche io con mia madre parliamo di quello che stiamo preparando. Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Vedi quante cose abbiamo in comune? :))
    Buona serata anche a te.

    RispondiElimina
  3. che buone che devono essere!! E poi: ma tu sei anche su facebook?
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del gentile commento. No, purtroppo non sono su Facebook perche' non ho il tempo materiale da dedicare alla promozione del blog. So che mi perdo molto, ma per adesso va bene cosi'.Ciao!

      Elimina
  4. bellissimo Eugenia, un piatto per fare un figurone! Buon we...

    RispondiElimina
  5. Bhè che dire piatto perfetto per una cena perfetta, anche io e la mia famiglia adoriamo questo tipo di cene, prenderò sicuramente spunto

    RispondiElimina
  6. eheheh conosco bene il "cosa fai per cena?" al telefono eheheh questa è una ricetta appetitossissima, è buonissima anche il giorno dopo e quello dopo ancora se ci arriva heeh

    RispondiElimina