Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 31 gennaio 2017

Petto di faraona al tartufo nero

In questo mese di gennaio, molti supermercati mettono in vendita a prezzi ribassati alcuni prodotti di pregio che sono stati esposti in occasione delle feste natalizie. E' il caso di alcuni vasetti di tartufo nero conservato sott'olio, di cui ho fatto scorta perché lo trovo ottimo come aggiunta saporosa a certi piatti. In questo, per esempio, alcune fettine esaltano il sapore della carne di faraona, creando anche un bellissimo effetto visivo.
PETTO DI FARAONA AL TARTUFO NERO
 Ingredienti per 2 persone
1 petto di faraona (350g circa)
1 porro (100g), lavato con cura e tagliato a fettine
1 cucchiaio di aceto di mele
4 fettine di bacon
1/2 vasetto (da 50g)di tartufo nero a fette, conservato sott'olio
sale
pepe nero, appena macinato
olio extravergine
burro
brandy
400 g di patatine novelle, lavate con cura lasciando la buccia

Sbollentare il porro in acqua bollente salata per 2 minuti. Scolarlo con un mestolo forato e tenerlo da parte. Nella stessa acqua, aggiungere un cucchiaio di aceto di mele e farvi sbollentare le patate novelle, tagliate a metà. Trascorsi 20 minuti dalla ripresa del bollore, scolarle e tenerle da parte.
Dividere in due il petto di faraona; salare ogni metà su entrambi i lati. Appoggiare su un lato alcune fettine di tartufo, poi avvolgere ogni pezzo in due fettine di bacon.
Accendere il forno a 180°C. In un padellino far scaldare un filo d'olio e unirvi il porro a fettine. Lasciar insaporire 2 minuti. Salare e pepare. Toglierlo dalla padella e tenerlo da parte. Versare le patate sbollentate e asciugate in una teglia da forno; cospargerle con sale e pepe e un filo d'olio.  Cuocerle per 30'. Nel frattempo, nella stessa padella usata per i porri, aggiungere un filo d'olio e farvi rosolare i petti di faraona per 3 minuti su un lato poi girarli e cuocerli per altri 2 minuti, sfumando dopo 1 minuto con un goccio di brandy. Trascorsi 20' minuti di cottura delle patate, unire i porri, mescolando bene.  Far spazio nella teglia e unire i fagottini di faraona, proseguendo la cottura per i rimanenti 10 minuti.  Estrarre dal forno e far riposare la carne 2 minuti. Tagliare poi ogni petto in due con un taglio in diagonale. Disporre sui piatti individuali (riscaldati) il petto e le patatine. Far scaldare il fondo lasciato in padella dalla cottura dei petti; unire 20 g di burro freddissimo e qualche fettina di tartufo. Far sciogliere il burro agitando vigorosamente la padella, poi nappare i petti con  questa deliziosa salsina.
Annota bene: calcolare bene i tempi di permanenza in forno delle patate novelle poiché, a volte, possono impiegare parecchio per definirsi cotte a puntino. Io ho preferito allungare il tempo di sbollentatura, per essere sicura che poi giungessero a cottura insieme al petto di faraona.

4 commenti:

  1. complimenti piatto molto invitante adoro il tartufo !!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia Eugenia, è un piatto che mi piace un sacco, bello ricco di sapore ed elegantissimo!!
    Brava!!
    Un abbraccio e buon proseguimento di settimana!!

    RispondiElimina
  3. Si tratta di un piatto molto raffinato sembra semplice ma ha un gusto molto particolare da grandi intenditori

    RispondiElimina