Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 19 luglio 2016

Insalata di gamberi, zucchine e fagiolini

La preparazione di questa insalata che, lo dico con un po' di civetteria, è farina del mio sacco (in verità, non è proprio esatto: l'ho vista nella vetrina di una gastronomia del centro e l'ho "interpretata" secondo i miei canoni) è un po' laboriosetta, in quanto occorre cuocere separatamente i tre ingredienti principali, ma non vi porterà via più di mezz'ora. Tempo speso bene, dico io, perché  il risultato è molto fresco e gradevolissimo alla vista e al palato. 

INSALATA DI GAMBERI, ZUCCHINE E FAGIOLINI
Ingredienti per 2 persone se considerato come secondo piatto, 
per 4 persone se considerato antipasto

3 zucchine di medie dimensioni, preferibilmente con buccia chiara
300 g circa di fagiolini
300 g di gamberoni (con il carapace ma già privi della testa)
olive taggiasche, denocciolate, conservate sott'olio extravergine, q.b. 
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
bacche di pepe rosa (Schinus)
sale fino e sale grosso
olio extravergine di oliva
qualche foglia di basilico
succo di limone
scorza grattugiata di 1/2 limone, non trattato

Lavare le zucchine; asciugarle e spuntarle. Tagliarle a bastoncini di circa 4 cm di altezza, eliminando la parte centrale con i semi. In un wok, mettere un filo d'olio e.v.o. e uno spicchio d'aglio, sbucciato e leggermente schiacciato. Farvi saltare le zucchine a fiamma allegra, per circa 4 minuti, lasciandole al dente. Non dimenticare di salarle al punto giusto. Farle raffreddare in un piatto e, solo allora, eliminare l'aglio e profumarle con qualche foglia di basilico finemente sminuzzata. Sciacquare il wok e riempirlo con dell'acqua. Portarla a bollore; salarla con una manciata di sale grosso; calarvi i fagiolini, precedentemente lavati e spuntati. Cuocerli per circa 5 minuti o finché saranno teneri ma non mosci. Scolarli e passarli sotto un getto di acqua freddissima per fermare la cottura. Scolarli bene e metterli in un piatto. Condirli con un filo d'olio e spruzzarli con un pizzico di sale, se occorre. Rimettere il wok sul fornello, riempito con acqua profumata dalla foglia di alloro e da qualche bacca di pepe rosa. Al bollore, salare e calare i gamberetti, privati del carapace e del budellino. Cuocerli un minuto scarso. Appena cambiano colore scolarli e versarli in una ciotola. Ancora caldi, condirli con un'emulsione di olio, succo e scorza grattugiata di limone. Correggere di sale. Quando tutti gli elementi saranno a temperatura ambiente, radunarli in un ampio e profondo piatto di servizio e mescolarli delicatamente, aggiungendo le olive. Accompagnare con degli spicchi di limone che, a piacere, si potranno strizzare sull'insalata.

9 commenti:

  1. ho tutto in casa, sono sicura che ci piacerà moltissimo !

    RispondiElimina
  2. un gran bel piatto che si adatta alla stagione, ottima la pulitura dei gamberi non lo fanno cosi nemmeno nei ristoranti almeno non in tutti

    RispondiElimina
  3. Grazie, Chiara. Grazie Gunther.
    Anch'io giudico il valore di un ristorante dal fatto che puliscano o meno i gamberi e molto spesso, anche in locali di un certo livello, vedo l'orribile filo nero. Bah!

    RispondiElimina
  4. Vedere un nuovo post è sempre una gioia! Le foto, la descrizione delle ricette, la cura dei dettagli...mi piace tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanna, che gentile sei! Grazie mille, commenti come questo incoraggiano a fare sempre meglio. Un abbraccio e buon week-end.

      Elimina
  5. Una ricetta splendida davvero!
    Cara Eugenia sei una chef provetta.
    Buona domenica e a rileggerci presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccomi Fabi. Ho trascorso un sereno periodo di vacanza in Portogallo e ho seguito con poca regolarità il blog (alcuni post li ho pubblicati con la programmazione automatica. Spero di rimettermi in pari con tutti gli amici. Un abbraccio e buon fine settimana.

      Elimina
  6. Un ottimo piatto, può diventare un piatto unico, un ottimo abbinamento pesce e verdure

    RispondiElimina