Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 8 giugno 2016

Salmone bollito con salsa ravigote

Finalmente è arrivato il caldo (o almeno così sembra) e con lui sembra spegnersi l'appetito: la sera si torna a casa  stanchi, senza forze , con poca voglia di mettersi ai fornelli. Se vi riconoscete nel quadretto di vita familiare, ecco venirvi in soccorso questa ricetta del mitico Jacques Pépin, da me un po' "alleggerita" di aglio e cipolla perché il cuoco ha la mano pesante con questi aromi e penso che se si seguissero alla lettera i suoi dettami dovremmo dare l'addio alla vita sociale. La pietanza mi ha sorpresa gradevolmente: pensavo che il salmone, bollito in sola acqua salata, potesse risultare scialbo invece, grazie al rinvigorente sapore della salsa, diventa squisito. 

SALMONE BOLLITO CON SALSA RAVIGOTE
da una ricetta di Jacques Pépin
Ingredienti per 2 persone

2 tranci di filetto di salmone, senza pelle e senza spine (300g circa)

Salsa Ravigote
2 pomodori perini, lavati, dimezzati, privati dei semi e tritati
1 cucchiaio di capperi sott'aceto, scolati
2 cipollotti, tritati con parte del gambo verde
2 o 3 cucchiai di un trito di prezzemolo, erba cipollina, dragoncello
sale fino
una macinata di pepe nero
1 cucchiaino di scorza di limone, grattugiata
2 cucchiai di succo di limone
2 o 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva

Mettere sul fuoco una casseruola d'acciaio riempita con un litro d'acqua. Al bollore, salare e immergere le fette di salmone. Lasciar riprendere il bollore, poi coprire con un coperchio; spegnere il fuoco e lasciare immerso il pesce nell'acqua per 5 o 6 minuti, secondo lo spessore dei filetti. Nel frattempo, preparare la salsa ravigote: mettere in una ciotola i pomodori tritati, i capperi, i cipollotti, le erbe aromatiche, succo e scorza di limone, olio, sale e pepe. Mescolare con cura.
Scolare con un mestolo forato i filetti di salmone, facendoli leggermente asciugare su un piatto coperto di carta da cucina. Servire nei piatti individuali, caldi, coprendo abbondantemente con la salsa.


La ricetta inizia al minuto 15.37

7 commenti:

  1. Non amo molto il salmone, ma wuesta ricetta mi attira parecchio.. vedremo ;)

    RispondiElimina
  2. Con una salsa così deliziosa non servono altri sapori!! Che bel pitto estivo e leggero!! E ho pure tutte le erbette che servono!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Cerco sempre ricette con il salmone fresco perché lo adoro e la tua va a finire immediatamente nelle mie cartelle....grazie,sei un amore!

    RispondiElimina
  4. è semplice ma di gran classe,una bellissima ricetta Eugenia, grazie !

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze! Questa salsa mantiene ciò che il suo nome promette: rinvigorisce ogni piatto!

    RispondiElimina
  6. che salsa squisità è molto interessante anche la cottura del salmone

    RispondiElimina