Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 23 marzo 2016

Pilaf di riso basmati integrale con funghi e pollo

Oggi a pranzo ho preparato questo piatto unico che e' piaciuto parecchio, specialmente il pollo, venuto saporitissimo e gradevolmente "sticky" grazie alla salsa di soia fatta consumare a fiamma vivace. Esperienza da ripetere. 
NB la foto e' stata scattata con il cellulare; i tempi erano davvero stretti e i commensali affamati. 


PILAF DI RISO BASMATI INTEGRALE CON FUNGHI E POLLO


Ingredienti per 3 persone

Per il riso pilaf
180 g di riso basmati integrale
1 foglia di alloro
1 filo d'olio
1 scalogno
360 ml circa di brodo di pollo

Per i funghi 
500 g di funghi portobello
un filo d'olio
1 scalogno, tritato
una nocciola di burro
un trito di erba cipollina

Per il pollo
3 sovracosce di pollo, senza pelle
il succo di un limone
mezzo bicchiere di salsa di soia
un filo d'olio
2 cipollotti, tagliati a fettine diagonali

Per prima cosa, disossare le sovracosce. Con le ossa e gli scarti preparare un brodo, mettendoli in una pentola con mezzo litro di acqua, una carota, un gambo di sedano, qualche rondella di porro, uno spicchio d'aglio, una foglia di salvia e poco sale grosso. Bollire per 40 minuti, filtrando alla fine.

Scaldare in un largo tegame un filo d'olio, insaporito dallo scalogno, lasciato intero, e dalla foglia di alloro. Unire il riso, precedentemente sciacquato sotto acqua corrente e scolato. Mescolare velocemente, poi versare sopra  il brodo bollente. Mettere il coperchio e cuocere per il tempo indicato sulla confezione (in questo caso, ho usato un riso integrale che cuoce in soli 10 minuti). Alla fine, il riso dovrà presentarsi perfettamente cotto e ben sgranato. Tenere in caldo.

Mentre il riso cuoce, lavare velocemente sotto acqua corrente i funghi portobello. Per prepararli correttamente occorre togliere i gambi, che sono molto fibrosi; questo non significa che devono essere gettati ma si potranno aggiungere ad un brodo o a delle zuppe di verdura. Asciugare le cappelle con cura e tagliarle a fette (generalmente si consiglia di eliminare anche le lamelle sottostanti ma a me non danno fastidio e le lascio). Scaldare in un wok un filo d'olio con lo scalogno  tritato. Quando si sarà appassito, farvi saltare i funghi, a fiamma vivace, per circa 7 minuti. Se producessero molta acqua, eliminarne il più possibile con un cucchiaio e far asciugare i funghi a fiamma alta. Salare con moderazione. A fine cottura, aggiungere una nocciola di burro e un trito di erba cipollina. Tenere in caldo.

Spremere il limone e mescolarlo con la salsa di soia in una ciotola. Unire la polpa delle sovracosce tagliata a bocconcini, facendo marinare per mezz'ora al fresco. Trascorso questo tempo, scaldare nel wok un filo d'olio. Quando sarà molto caldo, unire i cipollotti e farli saltare per un minuto. Aggiungere i pezzi di pollo con la marinata e farli scottare velocemente su tutti i lati, mescolando in continuazione con un cucchiaio di legno. Aggiungere mezzo bicchiere d'acqua bollente e, eventualmente, un altro po' di salsa di soia; mescolare bene e coprire con il coperchio fino a quando l'acqua si sarà consumata e il pollo si presenterà perfettamente cotto e ricoperto da una salsa gradevolmente appiccicosa (10 minuti circa).

Quando il riso sarà pronto, aggiungere i funghi, mescolando brevemente. Disporre su di un piatto da portata riscaldato, ricoprendo con il pollo e il suo intingolo.

4 commenti:

  1. Ottimo!! E' un sacco che non cucino il riso pilaf!! Bellissimo piatto Eugenia!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  2. un piatto unico molto gustoso, adoro il riso pilaf ! Buona Pasqua cara Eugenia, un abbraccio forte !

    RispondiElimina
  3. Un bacione a entrambe. Grazie e tanti auguri a voi e alle vostre famiglie.

    RispondiElimina
  4. una gran bel piatto anche per pasqua

    RispondiElimina