Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 13 novembre 2015

Tagliolini thai-style

Premessa: ho ritrovato questo post tra le bozze. Era in attesa di pubblicazione da almeno tre anni, a giudicare dall'accenno alle visite di mia madre a casa nostra, ma per qualche ragione è rimasto dormiente fino ad adesso. Le taccole, in questo periodo dell'anno, sono ormai un miraggio, ma ho deciso di non attendere oltre sennò la ricetta rischia di risprofondare nell'oblio

Qualche mese fa, riaccompagnando mia madre al lago dopo una sua gradita ma breve permanenza a casa nostra, lungo il tragitto abbiamo visto un camioncino di un ortolano; mia madre, volendo fare qualche acquisto prima di rientrare, mi ha chiesto di fare una sosta. Curiosando tra i prodotti esposti, ho avuto la fortuna di scorgere le deliziose taccole, una rarità dalle mie parti. Ne ho comprato un chilo abbondante e, tornata a casa, dopo averle ben lavate e mondate,  le ho prontamente suddivise in porzioni e surgelate per la bisogna. Un modo molto gustoso di utilizzarle è di aggiungerle ad un mix di verdure, pollo, gamberi e tagliolini all'uovo: un autentico piatto unico, esotico quel tanto che basta per vivacizzare il menu.

TAGLIOLINI THAI-STYLE



Per 4 persone
1 grosso cipollotto primaverile
1 piccolo porro
2 spicchi d'aglio novello
1 pezzetto (grande quanto un pollice) di zenzero fresco grattugiato
1 cucchiaino di cumino in polvere
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1 pizzico di pepe di Caienna
olio d'oliva
1 carota
180 g di petto di pollo
12 gamberi
una decina di taccole (precedentemente mondate e sbollentate per 2 minuti in acqua bollente salata)
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di salsa d'ostriche
tagliolini all'uovo (io uso anche gli spaghetti alla chitarra freschi)

Tostare le spezie in qualche cucchiaio d'olio d'oliva; unire il cipollotto tritato (anche il gambo verde) e l'aglio grattugiato. Far stufare per pochi minuti. Unire il pollo tagliato a dadini e, dopo averlo fatto rosolare brevemente a fiamma alta, sfumarlo con 1 cucchiaio di salsa di soia. Aggiungere le taccole (tagliate in diagonale in due pezzi) e i gamberi. Saltare il tutto per pochissimo tempo; unire la julienne di carota, ancora un cucchiaio di salsa di soia e la salsa d'ostriche. Lessare al dente i tagliolini; scolarli e spadellarli nel condimento per qualche istante.  Servirli ben caldi, decorando con qualche foglia di coriandolo.

3 commenti:

  1. Hai fatto bene a postare questo piatto così saporito.
    Buon fine settimana a te.

    RispondiElimina
  2. Era un peccato lasciare questa delizia nell' oblio!!
    Troppo buoni!!
    Un bacione e buon we!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, carissime. E' stato anche un modo di ricordare i bei tempi in cui mia madre poteva spostarsi a suo piacimento...

      Elimina