Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 23 ottobre 2013

American Apple Pie

Un paio di sabati fa, davanti all'ingresso del supermercato, c'erano dei volontari dell'AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) che, in cambio di una piccola offerta, consegnavano dei sacchetti di bellissime mele verdi. L'occasione è stata propizia per provare una nuova ricetta di torta di mele, da aggiungere alla mia già numerosa raccolta; mi piacciono molto le classiche apple pie, con quell'involucro croccante e dal sapore piuttosto neutro che contrasta mirabilmente con la scioglievolezza del ripieno, delicatamente speziato. La ricetta a cui mi sono rifatta è quella di Leila Lindholm, chef-scrittrice svedese che ha lavorato per qualche anno in America, di cui ho scoperto recentemente l'esistenza preparando i kanelbullar consigliati da Giulia.
AMERICAN APPLE PIE
da una ricetta di Leila Lindholm

 

Per la frolla:
240 g di farina 00
30 g di zucchero a velo
un pizzico di sale
150 g di burro, freddo e tagliato a dadini
1 uovo, biologico

Per il ripieno:
1500 g di mele verdi Granny Smith (10 mele)
succo di 1 limone
50 g di burro
4 cucchiai colmi di zucchero semolato (o di canna )
2 cucchiaini di cannella in polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere

Per rifinire:
1 uovo + un goccio di latte
2 cucchiai di zucchero semolato (o di canna )

Preparare la frolla mettendo nel boccale del robot da cucina la farina, lo zucchero, il sale. Dare qualche colpo ad intermittenza, per amalgamare le polveri. Unire il burro, tagliato a dadini, e lavorare brevemente per ottenere un composto bricioloso. Aggiungere l'uovo, leggermente battuto, e continuare a lavorare per pochi secondi, giusto per assemblare il tutto. Se dovesse occorrere (a me non è successo), incorporare pochissima acqua gelata. Avvolgere l'impasto in un foglio di pellicola per alimenti e conservare in frigo per un'oretta. 
Nel frattempo, preparare il ripieno: sbucciare e detorsolare le mele; tagliarle in spicchi piuttosto spessi e metterle in una ciotola; irrorarle con il succo di limone. Sciogliere in un ampio tegame il burro; aggiungere lo zucchero e le spezie, mescolando bene per fondere tutto; cuocere nel preparato, per una decina di minuti, gli spicchi di mela, coprendo tutto con un foglio di carta forno, bagnato e strizzato. Una volta pronte, trasferire le mele su di un piatto e farle raffreddare.
Prendere uno stampo diametro 23 cm e rivestirlo con della carta forno.
Stendere la frolla in due cerchi, di cui uno leggermente più ampio. Rivestire il fondo dello stampo con il cerchio più largo, premendo delicatamente la pasta contro il fondo e i bordi e lasciando ricadere fuori l'eccesso. Riempire con gli spicchi di mela cotti. Battere brevemente un uovo con un goccio di latte e pennellare i bordi della pasta; coprire con il secondo cerchio, pizzicando bene i bordi per chiuderli perfettamente. Pennellare anche la superficie con l'uovo, cospargendo con un paio di cucchiai di zucchero. Prendere un coltellino affilato e incidere la superficie del dolce con dei tagli profondi, tipo raggiera. Cuocere nella parte bassa del forno, a 180°C,  per circa 40 minuti o fino a che la crosta apparirà dorata. Far raffreddare il dolce prima di servirlo; ciò permetterà al ripieno di compattarsi perfettamente. La apple pie è ottima  servita con un bel ciuffo di  panna montata.

10 commenti:

  1. Le mele verdi le hai usate nel modo migliore. Io adoro la apple pie.

    RispondiElimina
  2. Che buona Eugenia!
    Davvero uno splendido dolce!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Silvia, sei sempre gentilissima!

      Elimina
  3. Ah le apple pies!!! adoro le mele, adoro le pies...è stagione di mele, bisogna che metta questa ricetta nella mia wish list. A rileggerci presto carissima Eugenia! Serena notte <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Fabi. Anche se il clima attuale fa più pensare alla primavera, è sempre tempo per una buona torta di mele ;))

      Elimina
  4. Cosî si fa circa anche da noi , solo quì non si copre la parte superiore , noi mettiamo gli spicchi di mela tutti bene rotondi ! cosi si devono vedere !
    Sempre belle ricette ! Un caro saluto Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo contributo, Bianca.
      Un caro saluto

      Elimina
  5. che bello mi hai ricordato il mio ultimo viaggio a londra dove mangiavo una apple-pie buonissima forse era preparata da un'americano !!!!grazie per la tua meravigliosa ricetta proverò a rifarla....un abbraccio...

    RispondiElimina