Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 18 dicembre 2012

Tagliatelline in cocotte al tartufo nero

Ho preparato questa pasta in occasione di un pranzo domenicale con la mia famiglia e, lo confesso, è stato un esperimento perché volevo testare il sapore di un tartufo nero estivo comprato in vasetto all'Esselunga. E' stata una piacevole sorpresa; il tubero è risultato intensamente profumato ed ha arricchito con la sua presenza le tagliatelline in cocotte. Sia chiaro che la mia non è pubblicità al prodotto (non mi va in tasca niente), ma solo la condivisione di un'esperienza.

TAGLIOLINI TAGLIATELLINE IN COCOTTE AL TARTUFO NERO



Per 4 persone

250 g di tagliatelle all'uovo

Per la besciamella:
15 g di burro
20 g di farina
500 g di latte
sale, pepe, noce moscata

70 g di Gruyère grattugiato (o Montasio stagionato)
Parmigiano grattugiato q.b.
burro q.b.
un vasetto di tartufo nero a fettine

Preparare la salsa besciamella:  sciogliere il burro in una casseruola; aggiungere la farina e cuocerla per qualche minuto. Versare poco latte freddo e mescolare bene per diluire il roux senza fare grumi; a questo punto si può aggiungere il resto del latte, fatto riscaldare nel MO o sul fornello. Cuocere la salsa per 5 minuti, infine condirla con sale, una macinata di pepe e una grattugiata di noce moscata. Metterne da parte due mestolini e aggiungere al resto il Gruyère e 10 g di Parmigiano, facendo sciogliere bene i formaggi. Profumare con un cucchiaino dell'olio di conserva dei tartufi. Lessare molto al dente la pasta e condirla immediatamente con una noce di burro e la besciamella al formaggio. Imburrare abbondantemente 4 pirofiline da forno. Con l'aiuto di mestolo e forchettone formare dei nidi con la pasta  e depositarne uno in ogni pirofila. Velare la superficie con la besciamella tenuta da parte e spolverare con un po' di parmigiano. Mettere a gratinare in forno caldo a 190°C per una decina di minuti.  All'uscita dal forno, guarnire ogni pirofila con qualche fettina di tartufo nero.

Annota bene: la pasta all'uovo tende sempre ad ammassarsi un po' una volta depositata nella pirofila. La prossima volta voglio preparare, con lo stessa ricetta, delle crespelle.

8 commenti:

  1. Che bella ricetta da tenere in considerazione per queste feste

    RispondiElimina
  2. Cara, io adoro il tartufo. Giusto l'altro giorno lo ordinai a pranzo. Era una versione molto simile a questa. Però penso che ci stia davvero bene sia la besciamella e il formaggio. Una vera idea ricca e prestigiosa. Complimenti

    RispondiElimina
  3. Che bontà... quanto avrei voglia di taglilini al tartufo... bravissima!!

    RispondiElimina
  4. signora mia che spettacolo!!!!

    RispondiElimina
  5. Un primo splendido e molto profumato a quello che dici, la sempicità fatta eleganza! Baci

    RispondiElimina
  6. Immagino il profumino di questo piatto. Un abbraccio e tanti auguri di un sereno Natale.

    RispondiElimina
  7. Mi hai dato un idea...non ho l'Esselunga a Trieste ma vasetti con tartufo li ho visti..ci faccio un pensierino...ciaoooo

    RispondiElimina