Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 3 agosto 2012

Insalata di quinoa con polpettine speziate

Man mano che utilizzo la quinoa nei miei piatti, ne apprezzo sempre più la consistenza, il sapore e la versatilità. Si lega bene con tanti ingredienti ed e' buona sia calda che fredda. Questa volta l'ho utilizzata in insalata, abbinandola a delle polpettine di agnello delicatamente speziate e ad aromi di stagione.

INSALATA DI QUINOA CON POLPETTINE SPEZIATE



Ingredienti per 3 persone

150 g di quinoa
brodo vegetale (circa 350 ml)
250 g circa di carne magra di agnello tritata ( il carrè disossato)
1 fetta di pan carré senza crosta
1 cipollotto piccolo
1 pizzico di cumino in polvere
1 pizzico di coriandolo in polvere
1 cucchiaio di paprika dolce
sale
olio extravergine
1 mazzetto di prezzemolo
3 foglie di menta
1 limone non trattato
pomodorini Pachino
qualche anello di cipolla rossa

Mettere la quinoa in un colino e lavarla accuratamente e a lungo sotto acqua corrente, strofinando i grani tra le dita per eliminare la saponina, una sostanza che le conferirebbe un sapore amaro. Scolarla molto bene e farla tostare con un filo d'olio in una padella antiaderente. Coprirla poi con del brodo vegetale bollente e cuocerla, con coperchio, per circa 15 minuti, al termine dei quali la quinoa dovrà presentarsi bene asciutta e sgranata. Farla raffreddare stesa in un solo strato sopra un piatto. Nel frattempo, ammollare il pane nell'acqua fredda, strizzarlo bene ed aggiungerlo alla carne di agnello e al cipollotto finemente tritato. Condire con sale, cumino e coriandolo in polvere, mescolando accuratamente. Con le mani leggermente unte d'olio, formare delle polpettine grandi quanto una ciliegia. Farle rotolare nella paprika, poi adagiarle su un piatto e metterle a consolidare in frigo per 15 minuti. Trascorso questo tempo, rosolare le polpette in padella antiaderente con un filo d'olio e poi farle raffreddare. Lavare i pomodorini, tagliarli a metà e spremerli leggermente per eliminare i semi.
Tagliare ad anelli sottili, con la mandolina, un quarto di cipolla rossa. Mettere gli anelli in acqua e ghiaccio per 15 minuti, in modo da renderli più aggraziati al palato. Scolarli e asciugarli in un foglio di carta da cucina.
Preparare il condimento sbattendo con una frustina 3 cucchiai d'olio evo, il succo di limone e la sua scorza grattugiata, le erbe aromatiche tritate, sale e un pizzico di pepe.
Versare nell'insalatiera la quinoa, i pomodorini, gli anelli di cipolla e le polpettine ormai fredde. Condire con quanto preparato e mescolare accuratamente. Tenere in fresco almeno un'ora prima di servire, in modo da far amalgamare tutti i sapori.


21 commenti:

  1. Ho pranzato con poco e vedendo il tuo piatto con le polpettine mi vengono degli acuti attacchi di fame!!
    Bello!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruna, a chi lo dici. Da un mese sto' seguendo una dieta che, in se', non e' neanche punitiva ma prevede solo cose cucinate in modo molto semplice e poco condite.Ormai le insalate mi escono dagli occhi e guardo con languore i programmi televisivi di cucina. Che ci vuoi fare, uniamoci nel comune intento e speriamo che la meta si avvicini il piu' in fretta possibile.Bacioni.

      Elimina
  2. Che completo questo paittino! ricco e colorato perfetto per l'estate!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. adorabile ricetta! La quinoa va per la maggiore questa estate e a ragione, proverò a cercarla, purtroppo ai miei due uomini l'agnello non va molto a genio, ma le tue ricette sono sempre di ispirazione. Buona serata carissima Eu <3 <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao,Fabi. Secondo me, l'agnello lo puoi sostituire con del vitello o del vitellone anche se il contributo delle spezie camuffa il sapore dell'agnello.Felice di darti qualche spunto in cucina! Buon fine settimana.

      Elimina
  4. Mmmh, una vera bontà! Da almeno due settimane ho voglia di quinoa e non riesco a trovarla! Sarà estinta? Uff.. proverei volentieri la tua! Un bacione e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,Ely.La quinoa ultimamente la trovo all'Esselunga, nello scaffale dei legumi e dei cereali in sacchetto mentre prima la trovavo solo sui banchetti dei mercatini bio. Spero tu riesca a trovarla perche' merita un assaggio.Grazie e a presto.

      Elimina
  5. solo a vederla la si ama... se immagino poi buone che devon esser le polpettine... ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,Erica.Si', le olpettine bisognerebbe sempre farle in dose doppia perche' vanno via come il pane :))

      Elimina
  6. Non penso di trovare la quinoa dalle mie parti, ma la tua insalata è molto invitante. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se per te e' piu' facile, prova la ricetta con il bulgur o con il couscous e insaporiscili con un po' di curcuma, prima di versarci sopra il brodo. Buon sabato!.

      Elimina
  7. usi quinoa bianca o rossa? qui trovo solo quella bianca, mentre preferisco quella rossa che ho avuto modo di assaggiare.
    Bellissima ricetta, mais ca va sans dire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,Isolina. QUi trovo la quinoa bianca anche al super mentre ho provato quella rossa, che non sapevo nemmeno esistesse, al risto di ottolenghi.L'ho trovata anch'io superiore a quella bianca ma dovro' guardarmi un po' in giro per trovarla. Forse nei negozi Naturasi'? Grazie del complimento. A presto.

      Elimina
  8. Adoro la quinoa e questo piatto è incitantissimo, con queste polpettine poi... Brava davvero, idea da rifare!

    RispondiElimina
  9. un ottimo modo per conoscere e portare la quinoa a tavola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmine; prima che ritorni il fresco voglio provare anche qualche altra versione di insalata di quinoa. Stay tuned!

      Elimina
  10. Salvata la ricetta e se non trovo la quinoa mi scuserai ma userò il bulgur non sara la stessa cosa ma il resto è invariato ciaooo e grazie

    RispondiElimina
  11. Ma certo, Edvige. Trovo che il bulgur sia il sostituto adatto, per la granulometria abbastanza simile, oppure proverei con il grano saraceno. A presto.

    RispondiElimina