Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 12 giugno 2012

Carré d'agnello in crosta d'erbe alla Gordon Ramsay

L'altra sera ho preparato un carré d'agnello seguendo le direttive dello chef Gordon Ramsay (vedi video qui sotto) e devo dire che ho ottenuto una carne tenera e saporita come raramente mi succede con questo tipo di taglio. Ho solo prolungato di poco il tempo di cottura poiché a noi piace una carne meno rossa ma questo, si sa, va a gusti. Inoltre, ho un po' modificato le dosi della panatura (meno pane e parmigiano e l'aggiunta di qualche fogliolina di mentuccia, che con l'agnello ci sta d'incanto). Da rifare presto; il marito ha gradito molto la novità.

CARRE' D'AGNELLO IN CROSTA D'ERBE (da una ricetta di G. Ramsay)



Ingredienti per due persone

un carré d'agnello di circa 500 g
2 fette di pan carré private della crosta
un ciuffo di rosmarino
un ciuffo di prezzemolo
le foglie di qualche rametto di timo
un ciuffetto di mentuccia
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
sale, pepe nero di mulinello
olio extravergine
2 cucchiai di senape di Digione

Preriscaldare il forno a 200°C. Prendere il carré d'agnello e incidere, con un coltello affilato, un motivo a losanghe sul suo grasso. Salare e pepare, massaggiando un po' la carne per far penetrare bene il condimento. Versare poco olio dentro una padella dai bordi alti (io uso un wok); quando il grasso sarà ben caldo, scottarvi il carré su tutti i lati finché diventerà uniformemente dorato (come dice chef Gordon: "no colour, no flavour!" nessun colore, nessun sapore!). Trasferire il carré in forno e lasciarvelo per 7 o 8 minuti. Nel frattempo, preparare la panatura alle erbe mettendo nel mixer le fette di pan carré, le erbe aromatiche, il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe e un goccio d'olio. Frullare tutto fino ad ottenere una bella polvere di un verde brillante. Togliere la carne dal forno, pennellarla con la senape e rivestirla con la panatura alle erbe, premendo per farla aderire bene. Rimettere in forno e proseguire la cottura per altri 3 o 4 minuti. Personalmente, ho prolungato la cottura di altri 5 minuti perché a noi l'agnello piace rosato e non troppo rosso. Lasciar riposare la carne qualche minuto, poi dividerla in costolette e servire, accompagnando con un contorno a piacere. Gordon Ramsay consiglia zucchine alla provenzale e patate alla boulangère, ma io ci vedo bene anche degli asparagi o un purè di piselli o una semplice insalata.
Annota bene: nel video si vede Ramsay utilizzare una padella che passa dalla fiamma del fornello direttamente in forno. Non disponendo di tale strumento, ho messo a scaldare nel forno una placchetta rivestita con un foglio di alluminio e, a tempo debito, ho adagiato il carré in questo recipiente.





10 commenti:

  1. Mi è capitato di provare il carrè di agnello con la tua stessa impanatura con l'aggiunta della scorza di limone. Ci sta benissimo.Se ce l'avessi qui da me, il tuo carrè lo proverei ben volentieri. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanna, grande idea l'aggiunta della scorza di limone. Proverolla!

      Elimina
  2. Splendido!!!
    L'avevo cucinato anch'io circa così ma senza senape, dandogli una forma a corona, fa un'effettone in tavola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino l'effetto, Bruna. Mi sembra un'idea eccellente per quando si hanno ospiti. A presto.

      Elimina
  3. Io adoro questo piatto! Complimenti per la tua presentazione! A presto Laura!

    RispondiElimina
  4. Grazie mille, Laura. Sono davvero molto soddisfatta di questa tecnica di cottura.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Buonissimo! Non nutro un'enorme simpatia per Ramsay,ma e' evidente che sa il fatto suo ed il suo talento e' innegabile.Menta e' agnello e' un'accoppiata "made in heaven"!
    Ciaoo

    RispondiElimina
  6. Edith, penso che l'uomo Gordon sia un po' diverso dal suo personaggio. Mi sa che quando sei risucchiato in certi meccanismi, con milioni di sterline che girano e centinaia di persone che dipendono da te, sia difficile uscire da certi stereotipi. Ormai e' diventato una macchina da guerra e da soldi . Ho saputo che non gli hanno rinnovato il contratto come chef al Claridge's,

    RispondiElimina
  7. Adoro Ramsei e alcune sue ricette, mi dispiace non avere portato in montagna uno dei suoi libri che mi hanno regalato ... ormai a MI ci vado poco e finchè non tornerò, non potrò portarmelo con me.
    Bella ricetta, Pasqua è passata ma durante l'anno qui si trova spesso la carne di agnello e di capretto.
    Buone feste cara a te e famiglia.
    Un abbraccione
    Mandi

    RispondiElimina
  8. Grazie, carissima Rosetta. Se non ho capito male, ormai trascorri piu' tempo in Friuli che in Lombardia. Mando un saluto a tutta la famiglia, con l'augurio di trascorrere tanti momenti felici sia in montagna che in pianura. Bacioni.

    RispondiElimina