Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 8 giugno 2012

Piccole tatin di ciliegie al vino rosso



Un dolce molto fine da servire alla fine di un pranzo estivo. E' una delle tante divagazioni sul tema Tatin e questa ricetta, avuta l'anno scorso dalla preziosa amica Marì, proviene da un corso tenuto da Danilo Angè presso lo Spazio Medagliani, a Milano. Nell'originale, la ricetta prevede di usare la pasta sfoglia ma, personalmente, nelle Tarte Tatin che preparo abitualmente uso la brisée e così ho fatto anche in questa occasione. Il dolce si completa con una pallina di gelato alla cannella o al fiordilatte.

PICCOLE TATIN DI CILIEGIE AL VINO ROSSO
(da una ricetta di Danilo Angè)



Dosi per 6 stampi Ø 10 cm
600 g di ciliegie
4 dl di vino rosso corposo
2 chiodi di garofano
1 stecca di cannella
1 baccello di vaniglia
la scorza di un’arancia bio
100 g di zucchero semolato + 150 g per il caramello
50 g di burro

Per la brisée
200 g di farina 00
100 g di burro
un pizzico di sale
acqua minerale gelata q.b.

Preparare la brisée mettendo nel boccale del robot la farina e il sale. Dare qualche colpo ad intermittenza, poi unire il burro freddo tagliato a pezzetti e, in seguito, acqua sufficiente a formare un panetto di giusta consistenza. Fasciare nella pellicola e tenere in frigo.
Versare il vino in una casseruola; unire le spezie e 100 g di zucchero. Portare a bollore a far ridurre il liquido della metà; unire le ciliegie denocciolate e cuocere per circa 10 minuti. Far raffreddare.
Preparare il caramello: mettere in un pentolino il resto dello zucchero (150 g) e qualche cucchiaio d’acqua; far scaldare fino ad ottenere un caramello di color biondo scuro. Versarlo dentro gli stampini e far raffreddare. Disporre sul fondo di ogni stampo una fettina di burro; adagiarvi sopra le ciliegie scolate dal vino e ricoprire con i dischi di brisée tagliati a misura e bucherellati, rincalzando sotto i bordi. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 20 minuti. Lasciare intiepidire e, prima di capovolgere le tatin sui piatti di portata, avere l’avvertenza di scolarle un po’ dal liquido che sicuramente le ciliegie avranno rilasciato. Servire con una pallina di gelato e un po' dello sciroppo al vino.





10 commenti:

  1. Un dolce straordinariamente buono visto gli ingredienti! La tarte tatin col la brisè mai provata ora lo farò ;D

    RispondiElimina
  2. Un dolce splendido presentato in modo impeccabile.Ciao.

    RispondiElimina
  3. ci credi che ho appenba fatto una cosa simile??? la posterò lunedì credo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Valentina: bene, corro a vedere il tuo dolce.

      Elimina
  4. che piccoli capolavori...

    RispondiElimina
  5. che buone! però piccole e squisite penso che uno non mi basterebbe...diciamo che la mia golosità è senza limiti...specialmente per qualsiasi cosa ciliegiosa! abbracci da ponente P

    RispondiElimina
  6. Che buone devono essere!!! Grazie cara!!
    Bacio e buona domenica!

    RispondiElimina
  7. Adoro la tatin, e questa variante e' meravigliosa!

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo ste tatin, dolce chic in monoporzione, sicurmente buonissimo! ...quante belle idee ciliegiose che ho trovato da te oggi! ;)

    RispondiElimina
  9. Carissime, scusate il ritardo nel rispondere ai vostri graditissimi commenti, ma nel week end sono stata veramente occupata e solo ora riesco a mettermi in pari. Vi ringrazio molto e a presto rileggerci.

    RispondiElimina