Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

domenica 22 aprile 2012

Gnocchetti di pane con salsa di salsiccia e radicchio


Questi gnocchetti sono di sorprendente bontà e morbidezza. Devo confessare che avevo qualche perplessità sul risultato degli gnocchi (me li immaginavo un po' gnucchi) e sulla presenza del radicchio nella salsa,  invece la ricetta di Danilo Angè è semplicemente perfetta. Ringrazio la preziosa amica Marì per avermela regalata.


GNOCCHETTI DI PANE CON SALSA DI SALSICCIA E RADICCHIO
 (da una ricetta di Danilo Angè)

Dosi per 4 persone:
200 g di pane raffermo (io ho usato delle baguette)
1/2 litro di latte
100 g di farina 00
50 g di parmigiano
2 uova
qualche rametto di maggiorana
2 piccoli scalogni
150 g di salsiccia a metro
1 cespo di radicchio
150 g di pomodori pelati
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Tagliare il pane a dadolini e metterlo in una terrina con il latte (fatto leggermente scaldare). Dopo qualche tempo, strizzarlo bene e frullarlo al mixer. Unire la farina, il parmigiano, le uova, la maggiorana tritata, sale e pepe. Mescolare accuratamente con una spatola poi mettere in frigo a rassodare. Preparare il sugo. Tritare gli scalogni e farli appassire dolcemente in poco olio; unire la salsiccia, spellata e tagliata a piccoli rocchi, e farla colorire. Unire il radicchio; lavato, privato delle costole bianche più dure e affettato a julienne; i pomodori frullati, sale e pepe. Cuocere a fiamma moderata per circa 20 minuti, allungando eventualmente con mezzo bicchiere d'acqua bollente (il sugo deve rimanere un po' lento.Togliere il composto per gnocchi dal frigo; riempire con esso una sacca da pasticceria munita di bocchetta liscia (diametro 14 mm). Portare a bollore abbondante acqua salata; farvi cadere il composto a pezzetti di circa 3 cm, tagliando man mano con un coltellino. Quando gli gnocchi saliranno a galla, scolarli e metterli ad insaporire brevemente nella salsa. Servire con parmigiano grattugiato.

Annota bene: nella ricetta originale, si dice di "tagliare il pane a cubetti e metterlo in una terrina con il latte per circa un'ora, scolarlo e passarlo al mixer, unire la farina, il parmigiano, le uova, la maggiorana tritata,sale  epepe e formare delle piccole palline". Con le dosi indicate, seguite scrupolosamente, non sono riuscita ad ottenere un composto sodo al punto di essere lavorato con le mani, nonostante l'avessi lasciato a riposare una notte intera. Devo dire che l'utilizzo della sacca da pasticceria è stata una grande idea e, forse, il non aver scolato il pane prima di passarlo al mixer (c'era ben poco da scolare, datosi che il pane aveva assorbito bene il latte) è stata la via per ottenere gnocchetti così morbidi. 
Siccome eravamo solo in tre commensali a tavola quel giorno, ho preparato comunque l'intera quantità di gnocchetti e quelli avanzati, ovviamente non conditi, li ho sistemati su di un piatto in un solo strato. Li ho leggermente unti con un filo d'olio d'oliva e conservati in frigo. Il giorno dopo, li ho fatti rinvenire in un sughetto di pomodoro lasciato un po' lento e, sorpresa, si sono rivelati ottimi come appena fatti.

6 commenti:

  1. Thanks for your kind comment, Robbin, but I already have a vacuum machine.

    RispondiElimina
  2. Ottimi! Amo gli gnocchi di pane! Ed il tuo sughetto è favoloso!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono stati proprio una bella scoperta; te li raccomando!

      Elimina
  3. mmm che bontà! Ciao sono Maria, ma delizioso blog e quante belle ricette!!

    RispondiElimina
  4. Grazie, Maria, e benvenuta all'Auberge!

    RispondiElimina