Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 11 aprile 2011

Caffarel. "Le mucche country" : il mistero dell'uovo pezzato

La settimana scorsa sono stata contattata da Caffarel, la storica azienda piemontese leader di mercato nella produzione e vendita di cioccolato (famosi i suoi pregiati gianduiotti), per partecipare ad una divertente iniziativa pensata per i food-blogger amanti del cioccolato: promuovere un innovativo prodotto creato appositamente per le festività pasquali. Si tratta dell'uovo "Le Mucche country", un uovo di cioccolato bianco ad “effetto muccato” , ossia ricoperto di macchie di cioccolato al latte che simulano la pezzatura delle mucche svizzere. Come avranno fatto i maestri cioccolatieri Caffarel a creare questo simpatico effetto? Domenica ci siamo riuniti in sei davanti al misterioso uovo; l'abbiamo esaminato a fondo, fatto supposizioni fantasiose, assaggiato più volte (non per golosità, ma per puro interesse scientifico) e, infine, la montagna ha partorito il topolino, pardon la mucca: secondo noi, gli stampi a forma di semi uovo sono stati ricoperti da uno stencil con le aperture simulanti le pezzature marroni. Prima è stato colato il cioccolato al latte poi, una volta solidificato, è stato tolto lo stencil e colato sopra, in abbondante strato, il cioccolato bianco. Sarà la risposta esatta? Se qualcuno dei miei lettori ha un account Facebook potrà postare nella bacheca di Caffarel (o utilizzando lo strumento NOTE) la propria idea di come è nato l'uovo. Alla fine dell'attività, dopo Pasqua, Caffarel rivelerà il segreto!








Oltre all'uovo sonoro, essì, perché il goloso ovone di cioccolata, se scosso, imita il muggito della mucca, la splendida confezione conteneva una selezione di prodotti appartenenti alla Collezione Caffarel Pasqua 2011, ossia dei deliziosi mini ovetti di cioccolato ripieni di crema stracciatella ed un ovetto di medie dimensioni decorato da un simpatico peluche.

3 commenti:

  1. Adesso proprio in questo momento è nata la domanda esistenziale del secolo:

    ma cosa hanno messo nel stencil prima....lo scuro o il bianco?

    a voi la scelta. Adoro ambidue e non avrei nessun problema assaggiare anche per motivi non scientifici! un abbraccio da ponente, P

    PS: almeno LORO non hanno quella povera mucca viola!

    RispondiElimina
  2. Che idea quella dell'uovo che muggisce ed è pezzato...almeno in questo caso si può certamente dire che contenga lattosio!
    Sei proprio fortunata ad aver ricevuto questa dolcezza...bè se dolce chiama dolce, in effetti l'uovo pezzato doveva arrivarti.
    A me piace anche la mucca viola, che mi ricorda una mucca blu di una favola...è l'unica cosa che posso apprezzare :-D
    PS Apprezzo moltissimo il cioccolato fondente
    PS2: e se avessero fatto delle macchie con il cioccolato al latte a aprte eppoi le avessero inserite nel semiuovo prima della colatura della cioccolata bianca? per tenerle ferme nella giusta posizione potevano scaldare leggermente la superficie e quindi posizionarle nello stampo come dovevano...un po' come quando scaldano le due semiuova per unirle...
    Baci baci

    RispondiElimina
  3. @Puddin:la domanda è di quelle da far perdere il sonno. Sai che avevo dato per scontato avessero messo prima lo scuro? Invece hai ragione, potrebbero aver iniziato con il bianco. :-))
    @Fabi:sai, Fabi, ho quasi rimpianto di non avere più bambini piccoli per casa. Nell'uovo c'era, come sorpresa, una foca meccanica che fa girare la palla sulla testa e si agita a più non posso; siamo rimasti incantati tutti quanti e abbiamo immaginato quanto sarebbe stato felice un bambino nel ricevere questo regalo.Anche la tua supposizione è molto intrigante.
    Un caro saluto a entrambe
    ciao

    RispondiElimina