Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 7 gennaio 2009

Capodanno a Milano



















E' ormai consuetudine, da qualche anno, ritrovarci a festeggiare il capodanno a casa di F&P, gli amici di una vita. E' una bellissima occasione per rivedere altri amici che, a causa dei reciproci impegni di lavoro, si è costretti a trascurare. Francesco, il nostro anfitrione, oltre ad essere un raffinato conoscitore di vini, è anche collezionista di antiche bottiglie di liquore. Nelle foto ci mostra alcuni pregevoli esemplari della sua raccolta. In cucina si danno gli ultimi ritocchi al menu: salmone marinato all'aneto, insalata russa di pollo e piselli,spuma di prosciutto e terrina di fegato, tortelli di zucca al burro e salvia, gran trionfo di cruditées in pinzimonio, cotechino e lenticchie di prammatica, semifreddo ai marroni, ananas fresco al naturale. Peccato non aver fotografato i tortelli: erano da dieci e lode, per fattura e sapore. Rientro sotto la neve ma, ad attenderci, luci e camino accesi: le nostre figlie, con i loro amici, stavano ancora festeggiando...
Approfitto del thread per ringraziare quanti, nel 2008, sono passati da questo blog, hanno letto, commentato, preparato alcune mie ricette e riferito dei risultati. Ai noti e agli ignoti: Buon anno di cuore!

3 commenti:

  1. ah le vecchie etichette, quella della buton crema cacao un favola! e te la ricordi anche la coca buton? con le vere foglie di coca dice!

    eugenia! auguri di buona vita nel 2009!

    RispondiElimina
  2. Auguri carissimi anche a te, Papavero!
    La crema cacao non la conoscevo, e nemmeno la coca buton. Qualche settimanao fa, mia madre mi raccontava di certi liquori dei suoi tempi, quelli con l'interno delle bottiglie decorato da rametti cristallizzati, tipo il Doppio Kummel e il Millefiori Cucchi. Da parte mia, ricordo solo il liquore Galliano, quello giallo nella bottiglia dal collo lungo e le Gocce Imperiali, elisir dei frati dell'abbazia di Piona (Co).
    E il caro vecchio buon VOV? da ragazzina ne andavo ghiotta ;)))

    Un abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  3. piccolo mondo antico dei liquori;)

    si il vov! grandiosamente vov!
    mia madre lo fa ancora! ci vogliono uova freschissime e marsala, sai una cosa? ne faccio un post e pubblico la ricetta!

    RispondiElimina