Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

venerdì 9 maggio 2008

Vellutata di champignons

Spesso mi succede di comprare gli champignons per utilizzarli crudi nelle insalate miste e, invariabilmente, mi chiedo cosa fare del resto della confezione. Ieri ho preparato questa vellutata e non vi dico il profumino in cucina...



per 4 persone

Per la vellutata:
500 g di champignons
1 porro
1/2 cipolla
1 rametto di timo
una noce di burro
2 cucchiai di farina
1/2 litro di brodo (anche di dado)
1/2 litro di latte
sale, pepe bianco del mulinello

Per la guarnizione:
erba cipollina
crostini di pane


In una pentola di dimensioni adeguate far sudare, con un pezzetto di burro, il porro e la mezza cipolla tagliati a fettine. Unire gli champignons, puliti e tagliati a grossi pezzi, e il rametto di timo. Salare poco, coprire e lasciar cuocere a fuoco moderato per 15 minuti. Trascorso questo tempo, unire due cucchiai di farina bianca e, mescolando continuamente, farli sciogliere per bene nel composto. Allungare con il latte e il brodo, precedentemente portati a bollore. Cuocere ancora per una ventina di minuti a pentola scoperta, onde evitare fastidiose tracimazioni. Passare tutto al minipimer, aggiustare di sale, profumare con una macinata di pepe e un po' di erba cipollina. Guarnire con dei piccoli dadini di pane, fatti friggere in padella antiaderente con poco burro e poi rotolati nel Parmigiano grattugiato.

1 commento:

  1. Quanto mi piacciono le vellutate, così veloci, appetitose e ti fanno fare pure bella figura.
    Spesso faccio quella di zucchine e patate. Cipolla, patate, zucchine, tutto in pentola a pressione con poca acqua. Aggiunta di latte, minipimer. Uno zic di prezzemolo tritato e una spolverata abbondante di grana.
    Ma che faccio? Insegno a te come si fa una vellutata? (faccina che arrossisce)

    RispondiElimina