Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 12 maggio 2015

Prugne secche al vino rosso

Ogni tanto mi capita di avere in cucina una buona bottiglia di vino rosso, piena a metà , avanzo di un pranzo o una cena con ospiti. Non bevendo mai del vino durante la settimana (solo la domenica ci concediamo un brindisi, prevalentemente bollicine italiane), l'avanzo andrebbe quasi certamente ad arricchire la botticella dell'aceto casalingo, conservata in cantina. Questa volta, trattandosi di un vino profumato, con sentori di frutti rossi, ho pensato di impiegarlo in una preparazione che mi è familiare: la frutta cotta nel vino speziato. Anziché le solite pere, ho utilizzato delle buonissime prugne d'Agen, dolci e morbide, che hanno contribuito non poco alla riuscita del dessert.
NB in stagione, provare anche la zuppa di ciliegie al vino rosso speziato.

 PRUGNE SECCHE AL VINO ROSSO

Per 4 porzioni
250 g di grosse prugne secche (snocciolate)
250 g di vino rosso (ho usato un Refosco dal peduncolo rosso)
80 g di miele d'acacia
20 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
1 pezzettino di stecca di cannella
2 o 3 strisce di buccia d'arancia (non trattata)

Mettere le prugne in un colino e sciacquarle sotto un getto d'acqua corrente. Versarle in una ciotola e coprirle con dell'acqua calda, lasciandole macerare per una decina di  minuti. Trascorso questo tempo, scolarle bene. Con un coltellino affilato, aprire longitudinalmente il baccello di vaniglia; prelevarne i semi con la lama. In un tegamino, riunire il vino, il miele e le spezie (compreso il baccello svuotato). Portare a bollore; abbassare la fiamma; coprire e cuocere per 5 minuti. Unire le prugne e riportare lentamente ad ebollizione. Cuocere, coperto, per 10 minuti. Togliere dal fuoco; eliminare la cannella, le strisce d'arancia e il baccello di vaniglia. Disporre le prugne in una coppa. Restringere il vino fino a renderlo un po' sciropposo. Versarlo sopra le prugne e far raffreddare.

Annota bene: durante la stagione estiva le prugne al vino si servono ben fredde, accompagnate da una pallina di gelato (preferibilmente alla cannella o al fiordilatte) oppure con una cucchiaiata di yogurt greco o, ancora, con della crème fraîche. In inverno si servono calde.

4 commenti:

  1. Mi piacciono.....ma come devo fare con te?
    Sei una vera tentazione.

    RispondiElimina
  2. chissà il profumo in cottura

    RispondiElimina
  3. da noi la si frulla senza liquido o mettendolo solo un po ci si fà una specie di salsa di prugne per fare i dolci

    RispondiElimina
  4. Grazie dei commenti e dei consigli.

    RispondiElimina