Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 21 aprile 2015

Frittata di asparagi, robiola ed erba cipollina

Questa ricetta è molto adatta per utilizzare l'asparagina, la varietà meno nobile e più economica dell'asparago verde tradizionale; certamente la conoscerete tutti tuttavia, per gli inesperti, dirò che essa presenta un gambo più sottile, meno elegante, pur vantando un sapore molto delicato. L'ispirazione l'ho presa dal libro "The Vegetarian Option" di Simon Hopkinson (vedere qui la versione originale), modificandola a mio estro. 

FRITTATA DI ASPARAGI, ROBIOLA ED ERBA CIPOLLINA
Ingredienti per 3 persone 
200 g di asparagina pugliese
sale, pepe di Cajenna, noce moscata
4 uova
100 g di robiola fresca
10 g di parmigiano grattugiato (1 cucchiaiata)
1 cucchiaio colmo di erba cipollina, tritata
olio extravergine
una noce di burro


Mettere il mazzo di asparagina sul tagliere e, con un coltello affilato, tagliare la parte finale dei gambi, quella piu' chiara e dura, per intenderci. Lavare con cura il resto, poi tagliare in segmenti. Scaldare un filo d'olio in una padella antiaderente e mettervi a cuocere, a fiamma bassa, i pezzi di asparagina, condendoli con sale, pepe di Cajenna e una grattugiata di noce moscata. Dopo 5 o 6 minuti, verificare la cottura: dovranno essere teneri ma non sfatti. Metterli a raffreddare su di un piatto. Pulire la padella con un foglio di carta da cucina. In una ciotola, sbattere brevemente le uova con la robiola e l'erba cipollina. Insaporire con un pizzico di sale. Aggiungere l'asparagina. Scaldare nella padella una noce di burro; quando diventerà spumeggiante, versare il composto. Dopo qualche secondo, aiutandosi con una spatola di silicone, lambire i bordi della frittata, sollevandoli leggermente e facendo scivolare sotto la parte cruda del composto. Continuare a sollevare delicatamente i bordi della frittata, consentendo all'uovo liquido di scivolare sotto. Mettere il coperchio e finire di cuocere a fiamma debole, fino a quando la superficie si sarà solidificata. Girare la frittata e dorarla sull'altro lato per ancora un minuto. Servire tiepida. Fredda è ancora più saporita.
Annota bene: la robiola si può sostituire con qualsiasi altro formaggio cremoso. Ottimo il caprino, ma perché non tentare con i fiocchi di latte?

9 commenti:

  1. Durante i mesi invernali dimentico completamente le frittate, poi arriva la primavera e ne farei una diversa tutti i giorni... quindi apprezzo molto la tua proposta di oggi.
    V.

    RispondiElimina
  2. Anch"io amo le frittate, in tutti i modi e maniere e questa mi sembra veramente da copiare

    RispondiElimina
  3. c' dentro la primavera, una valida alternativa alla carne !

    RispondiElimina
  4. La frittata di asparagi l'ho sempre fatta con le sole uova ma la tua ricetta mi intriga parecchio......tu mi tenti sempre!!!

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutte/ provateci, e' veramente una buonissima frittata!

    RispondiElimina
  6. non ho mai messo il formaggio tipo robiola nella fritatta la cremosità che ha dato alla frittata mi piace molto

    RispondiElimina
  7. E' sicuramente un esperimento da fare.

    RispondiElimina
  8. che bella frittata, curiosol' erba cipollina con gli asparagi da provare

    RispondiElimina
  9. Garantisco la riuscita! Ciao Carmine!

    RispondiElimina