Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

sabato 22 novembre 2014

Torta di mele del Dorset

Ho visto pubblicate diverse versioni di questa torta di mele del Dorset, contea nel Sud-Ovest dell'Inghilterra famosa, oltre che per i suoi incantevoli panorami, anche per i cibi deliziosi (ci devo fare un pensierino per le prossime vacanze estive...). Dopo aver seguito la ricetta di Debbie Major, pubblicata su Delicious Magazine, ed esserne rimasta parzialmente soddisfatta, ho apportato qualche variante, aumentando la quantita' delle mele e diminuendo quelle di zucchero e burro. Rimane un dolce piuttosto calorico, specie se corroborato dalla presenza di una generosa guarnizione a base di panna montata, gelato alla vaniglia e salsa al caramello, ma ogni tanto e' saggio abbandonarsi ai piaceri della gola. 


 TORTA DI MELE  DEL DORSET
Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro
180 g di burro, morbido, più un extra per ungere lo stampo
3 mele renette (750g circa)
1 limone, succo e scorza grattugiata
180 g  di zucchero semolato
3 uova, tolte dal frigo qualche tempo prima
225g di farina auto lievitante + 2 cucchiaini di lievito per dolci 
25g di farina di mandorle
un pizzico di sale
1 cucchiaio di zucchero di canna

Preriscaldare il forno a 180 ° C. Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro.
Sbucciare, privare del torsolo  e affettare sottilmente le mele, irrorandole con il succo del limone. Setacciare la farina con il lievito. Utilizzando una frusta elettrica, battere a lungo  il burro, lo zucchero semolato e la scorza di limone, fino ad ottenere un composto chiaro e soffice. Unire le uova, uno alla volta, alternandole con qualche cucchiaiata di farina (lo stratagemma serve a non far stracciare il composto se, per caso, il burro e le uova non sono alla stessa temperatura). Incorporare poi la rimanente farina,  la farina di mandorle e un pizzico di sale. Aggiungere le fettine di mela all’impasto, utilizzando una spatola di gomma. Versare nella tortiera preparata, livellare leggermente la parte superiore e cospargere con lo zucchero di canna. Cuocere in forno per un'ora o fino a quando uno spiedino inserito nel centro della torta esce pulito. Se la torta, dopo una mezz’ora di cottura, comincia a brunirsi troppo, coprirla con un foglio di alluminio. Lasciare raffreddare nella teglia per 10 minuti. Togliere la torta dallo stampo e metterla su un piatto da portata, spolverandola con dello zucchero a velo.
Si serve tiepida, accompagnata da una cucchiaiata di clotted cream. Noi, come al solito, abbiamo esagerato, aggiungendo panna montata, gelato alla vaniglia e una salsa al caramello fatta in questo modo:
SALSA AL CARAMELLO
100 g di zucchero
60 ml di acqua
150 ml di panna fresca
1 cucchiaio di burro

Mettere in un pentolino dai bordi alti lo zucchero e l'acqua; portare ad ebollizione a fuoco medio-alto fino a far sciogliere lo zucchero. Proseguire la cottura fino a che la miscela diventa di un intenso color ambrato. Levare dal fuoco e aggiungere, piano piano, la panna (fare attenzione perché tende a tracimare). Rimettere sul fuoco e, a fiamma media, far sciogliere e addensare la salsa. Fuori dal fuoco, unire anche il burro, mescolando accuratamente. Versare in una salsiera e far raffreddare. Si conserva in frigo per qualche giorno.

11 commenti:

  1. è una torta molto interessante ci sta benissimo la panna, grazie della selezione che hai fatto e che ci rende partecipi

    RispondiElimina
  2. questa sarà mia prestissimo, mia cara, mi ispira veramente troppo con quella salsa al caramello!!!!

    RispondiElimina
  3. Guardando questa torta anch'io dico che è saggio abbandonarsi ai piaceri della gola.
    Brava,bel dolce!

    RispondiElimina
  4. Splendido risultato, cottura impeccabile e foto decisamente accattivanti.
    Questa è una straordinaria e semplice prelibatezza d'altri tempi eseguita in modo impeccabile, da riprodurre prestissimo.
    Grazie della generosa condivisione.
    Anna Giordani

    RispondiElimina
  5. Io vado matta per le torte di mele! Questa dev'essere fantastica:-)

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti. La saga della torta di mele non è ancora finita: sto perfezionando un'altra ricetta, che spero di pubblicare presto. Restate sintonizzati!

    RispondiElimina
  7. Ciao Eugenia e' un po' che non passo e questa torta e' una vera scoperta da provare sicuramente ;)! Buona serata Luisa

    RispondiElimina
  8. Cara Eugenia,
    oggi pomeriggio l'abbiamo fatta io e Emma, mia figlia di 3 anni e mezzo.
    Adora cucinare e pasticciare con mamma.
    Deliziosa! solo una variante, non avevo limone ed ho messo arancia e cannella.
    E poi non avevo la farina di mandorle e le ho messe a fettine sottili.
    Perfetta e ti ringrazio di avere arricchito la mia lista di torte di mele.
    un bacio

    RispondiElimina
  9. Erika, grazie mille del commento e della fiducia :)
    Ho un'altra ricetta di torta di mele che credo potrebbe piacerti, ma devo perfezionarla sull'aspetto estetico. Spero di riuscire a rifarla prima di Natale.
    Un bacio a te e alle tue deliziose figlie!

    RispondiElimina
  10. grazie a te.
    :) ho una bimba emma di 3 anni e mezzo e poi un bimbo simon, 2 anni il giorno di Santo Stefano.
    Aspetto la prossima ricetta ;)

    RispondiElimina