Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 15 aprile 2014

Shirataki di konjac con curry di gamberi

Altra versione, leggermente più speziata, degli spaghetti di konjac. Pare che questa "finta pasta" stia conoscendo un successo commerciale incredibile perché l'altro giorno, tornata al supermercato, ho visto lo scaffale desolatamente vuoto. In questa ricetta ho aggiunto due ingredienti primaverili, le taccole e i piselli, e per rendere tutto più frizzante ho insaporito con della polvere di curry.

SHIRATAKI DI KONJAC CON CURRY DI GAMBERI

Ingredienti per 4 persone
2 confezioni di spaghetti di konjac (peso sgocciolato 400 g)
60 g di piselli sgranati
200 g di taccole
2 peperoncini verdi dolci, tagliati a cubetti
1 peperoncino rosso dolce, tagliato a julienne
1 foglia di alloro
1 porro (45 g), tagliato a julienne
2 cipollotti (65 g) , tagliati a julienne con parte del gambo verde
20 g di zenzero, grattugiato
1 spicchio d'aglio, grattugiato
olio d'oliva
un pizzico di pepe di Cajenna
1 cucchiaio di curry mild in polvere
300 g di code di gambero, sgusciate e private del budellino
sale


Scottare per 5 minuti,  in acqua bollente salata, i piselli, aggiungendo, dopo 4', le taccole. Scolare la verdura e raffreddarla immediatamente in acqua e ghiaccio. Scolarla di nuovo molto bene e tenerla da parte. Nel wok, scaldare un filo d'olio. Unire l'aglio, lo zenzero, la foglia di alloro, un pizzico di pepe di Cajenna e il curry. Rosolare per 1 minuto, poi aggiungere il porro,  i cipollotti e i peperoncini, mescolando velocemente a fiamma alta per 1 minuto. Aggiungere le taccole e i piselli, saltandoli per 30 secondi. Arrivati a questo punto, mettere in un angolo del wok le verdure; aggiungere nello spazio libero un goccio d'olio; scaldarlo; farvi saltare i gamberi, salandoli leggermente. Appena cambiano colore, unire gli spaghetti di konjac, precedentemente risciacquati sotto acqua corrente, scolati e tamponati con carta da cucina. Dare ancora un minuto di cottura e servire immediatamente nel piatto da portata riscaldato.

2 commenti:

  1. Oddio questo piatto mi attira troppo! Da provare subito :)
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. Nel frattempo, ho rifatto scorta di spaghetti di konjac! ;)
    Un abbraccio

    RispondiElimina