Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 5 febbraio 2014

Zuppa di lenticchie rosse

Finirà anche questo inverno, che mai come quest'anno mi è sembrato lungo, buio e straordinariamente piovoso. Riscaldiamoci con questa zuppa piena di colore e profumo, a cui i crostini con il caprino apportano croccantezza, freschezza e un tocco di acidità.

ZUPPA DI LENTICCHIE ROSSE


Per 3 persone
250 g di lenticchie rosse decorticate
1 porro, finemente affettato
1 filo di olio extravergine
1 spicchio d'aglio, sbucciato
foglioline di timo
1 foglia di alloro
1 spicchio d'aglio
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
un pizzico di curcumain polvere
brodo vegetale
sale, pepe nero dal mulinello
fettine di pane
1 caprino di Alta Langa
Mettere le lenticchie in un colino e risciacquarle rapidamente sotto un getto di acqua fredda. In una casseruola, far appassire il porro in un filo d'olio, profumando con la foglia di alloro e il timo. Dopo qualche minuto, aggiungere lo spicchio d'aglio, intero. Far rosolare qualche istante, poi aggiungere le lenticchie e le spezie. Dopo un minuto, coprire con del brodo vegetale, in quantità a piacere, secondo la densità che si vuol dare alla crema. Cuocere per circa 30 minuti, o fino a quando le lenticchie si saranno completamente sfatte. Levare l'alloro e l'aglio e passare tutto al frullatore.  Rimettere in pentola e tenere in caldo. Tostare delle fettine di pane su ambo i lati; spalmarle con il caprino. Servire nei piatti fondi, con i crostini, un giro d'olio e una macinata di pepe.

5 commenti:

  1. una bella zuppa che amplia la nostra conoscenza sulla varietà di lenticchie

    RispondiElimina
  2. Devo dire che ha sorpreso anche me. Le lenticchie rosse non le avevo mai provate e le ho trovate comodissime. Senza buccia si cuociono molto velocemente e si posso utilizzare anche come una normale purea. A presto.

    RispondiElimina
  3. Beh, che dire, mi piace da matti!! il caprino non lo mangio ma credo che questa zuppa sia perfetta anche da sola!!! Ti farò sapere!!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia,in alternativa, puoi rosolare delle fette di bacon finche' diventano croccanti, le asciughi nella carta da cucina e ce le spezzetti sopra. Oppure, per una versione piu' sana,al posto del bacon tosti a secco semi di girasole e di lino,poi li triti molto grossolanamente.
      Abbraccio

      Elimina
  4. Adoro le tue zupper <3
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina