Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 2 settembre 2013

Fichi al Porto su crema al miele di lavanda

Il mese scorso, i miei consuoceri, di ritorno da un viaggio nel sud della Francia mi hanno gentilmente portato alcuni prodotti della gastronomia provenzale. Tra questi, un delicatissimo miele alla lavanda, che ha trovato subito impiego in questa preparazione adatta al mese appena inaugurato. I fichi freschi, cotti in un aromatico sciroppo a base di vino Porto, si appoggiano su una soffice crema di panna e yogurt, dolcificata con il miele di lavanda: una delizia per veri ghiottoni!




FICHI AL PORTO SU CREMA AL MIELE DI LAVANDA

Ingredienti per 4 persone

Per i fichi
12 fichi freschi
250 g di Porto
1/2 cucchiaino di grani di pepe di Szechuan
1/2 cucchiaino di grani del Paradiso (pepe Malagueta)
2 pezzetti di cannella
2 chiodi di garofano
qualche striscia di scorza d'arancia non trattata
1/2 baccello di vaniglia
1 cucchiaio di miele di lavanda
1 cucchiaino di aceto balsamico tradizionale di Modena

Per la crema
2 dl di doppia panna al 45% di grassi (se non la trovate, va bene anche una normale panna al 35% di grassi)
100 g di yogurt greco intero
50 g di miele di lavanda
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per decorare: fiori di lavanda e lamponi

Lavare i fichi e asciugarli con cura. Mettere in una piccola casseruola il Porto con tutti gli aromi elencati. Portare a bollore; abbassare la fiamma e cuocere per 15'. Aggiungere i fichi, cercando di sistemarli in posizione eretta (eventualmente, tagliare una fettina alla base) e farli sobbollire, a fiamma moderata e con coperchio, per circa 15-20 minuti. Nel frattempo, montare la panna con lo yogurt, dolcificando con il miele e aromatizzando con l'estratto di vaniglia.  Tenere in frigo, coperto, fino al momento del servizio. Quando i fichi saranno cotti, toglierli dalla casseruola e filtrare il liquido rimasto, che avrà raggiunto una consistenza sciropposa.  Far intiepidire, poi aggiungere l'aceto balsamico tradizionale di Modena. Sistemare su ogni piattino individuale una base di crema; appoggiarci sopra tre fichi, facendoci colare sopra un po' del loro sugo al Porto.  Infilzare in ogni fico un rametto fiore di lavanda e contornare con dei lamponi freschi.

7 commenti:

  1. Che meraviglia!!! Per i fichi farei ed ho fatto pazzie...

    RispondiElimina
  2. anche io come Bruna ! Che delizioso dessert!

    RispondiElimina
  3. Bruna e Chiara: siamo gia' un trio. Chi si unisce? ;)))

    RispondiElimina