Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 19 ottobre 2010

Polpettone ai carciofi, variazione sul tema

Il buonissimo polpettone ai carciofi dal cuore morbido è diventato una presenza gradita sulla nostra mensa e, nel frattempo, ha subito qualche modifica. L'ultima volta, avendo a disposizione, oltre alla carne di vitello, anche un avanzo di ricotta e dell'ottimo prosciutto cotto,il polpettone si è trionfalmente vestito in questo modo.


Ingredienti per 4 o 5 persone
500 g di fesa di vitello macinata
100 g di ricotta
350 g di carciofi a spicchi surgelati
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale, pepe bianco
100 g di prosciutto cotto
80 g di formaggio Philadelphia
olio extravergine
1 bicchiere di vino bianco secco
1 rametto di rosmarino

Lessare i carciofi in poca acqua bollente leggermente salata. Scolarli e metterli ad asciugare su un foglio di carta assorbente. Tritare nel cutter i carciofi (conservarne 7 o 8 pezzi per il ripieno). Mescolarli al macinato di vitello unendo la ricotta, passata al setaccio, l'uovo, il grana, il sale e una macinata di pepe. Stendere il composto su un foglio di carta forno, dandogli una forma rettangolare. Disporre le fette di prosciutto sul rettangolo, appoggiarvi al centro le fettine di Philadelphia e sopra gli spicchi di carciofo, passati in un po' di grana. Aiutandosi con la carta forno, formare un rotolone, che si chiuderà accuratamente alle estremità con qualche giro di spago alimentare, onde evitare fuoriuscite di ripieno. Mettere a rassodare in frigo per almeno 4 ore. Al momento opportuno, disporre il salamotto in un recipiente che lo contenga a misura; versarci sopra il vino bianco, 3/4 di bicchiere di acqua, un filo d'olio e un rametto di rosmarino. Cuocere in forno caldo a 190°C per circa 75 minuti.Sfasciare il polpettone, farlo riposare sul tagliere per qualche minuto (coperto con un foglio di alluminio) prima di procedere al taglio. Se ne avanza un pochino, è ottimo anche il giorno dopo, gustato freddo.

12 commenti:

  1. ma sarà difficile che ne avanzi. O mi sbaglio?
    ciau Eugenia

    RispondiElimina
  2. non ti sbagli, carissima Dede.
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. Eugenia! Buongiorno....a quest'ora mi fai venire un'acquolina.....ho i crampi alle ghiandole salivari!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ah! Mi è venuta un'idea....secondo te si potrebbe approntare un ripieno a base di zucca in purea con cuore morbido di fontina? Aiutoooooo!!!! sto sbavando sulla tastiera!!

    RispondiElimina
  5. @fantasie:Ciao, Stefania. La traccia è questa, ma le elaborazioni sono infinite. Un vero piatto della cucina familiare!
    @Silvy: la tua idea è interessante, ma non ho capito se vorresti fare un polpettone di carne con un ripieno alla zucca e formaggio o un polpettone tutto zucca con cuore di formaggio. Nel secondo caso occorrerebbe (penso) rinforzare l'impasto con albumi o uova intere e un po' di farina. Ci mediterò sopra.
    un abbraccio e buona giornata a tutte
    devo scappare, sono già in notevole ritardo sul mio ruolino di marcia

    RispondiElimina
  6. No Eugenia....intendevo polpettone di carne con ripieno di zucca e formaggio!

    RispondiElimina
  7. ciao, Silvy. C'e' una ricetta di polpettone che mi attira molto, ma ho sempre paura che il dolciastro della zucca vada a rovinare il sapore complessivo. Comunque, in questo specifico caso, c'e' una salsa di accompagnamento, aromatizzata al curry, che potrebbe mitigare questo effetto. ti metto il link del sito
    http://www.saison.ch/it/ricette/polpettone-alla-zucca-con-salsa-al-curry/detail/

    si tratta di un portale che raccoglie le ricette pubblicato su una rivista svizzera, la stessa che mi regala la mia amica di Lugano.

    Se tu volessi fare il ripieno di un polpettone, ti consiglierei di usare carne di maiale e, magari, un po' di mortadella o prosciutto cotto tritati, uovo e parmigiano. Poi farei una purea di zucca, magari aromatizzata con un po' di cumino o di curry, la stenderei sulla carne e poi completerei con delle listarelle di fontina messe nel mezzo. fammi sapere del tuo esperimento, mi raccomando!
    un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  8. Un polpettone regale. Se questo blog non divesse più esserci, io sarei gastronomicamente morta. Amalia

    RispondiElimina
  9. Amalia carissima, grazie del tuo commento, l'ho molto apprezzato. Non credo che il blog chiudera' tanto presto :) ho una serie infinita di ricette ancora da pubblciare ma anche pochissimo tempo da dedicare a questa attivita' che, non sembra, richiede molta pazienza e dedizione (scegliere le foto, ridurle a dimensioni piu' consone, firmarle - operazione necessaria perche' non sai quanti ladri di foto circolano nel web -recuperare le ricette da foglietti sparsi per tutta la casa e scriverle in modo chiaro, etc etc.
    Abbi fede, tra poco arriveranno nuove ispirazioni gastronomiche!
    Un abbraccio
    Eugenia

    RispondiElimina
  10. Ci cnto e ci contano anche le bocche fameliche dei miei! Amalia

    RispondiElimina
  11. Ancora un po' di pazienza, cara Amalia, ma questo e' un periodaccio e sono troppo occupata con cose di prioritaria importanza. Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina