Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

lunedì 29 marzo 2010

Treccia pasquale

Un pane salato da servire preferibilmente appena sfornato, per gustarne appieno la fragranza. Volendone anticipare la preparazione, consiglio di fasciarlo bene in un doppio strato di carta forno e alluminio e, al momento di andare in tavola, riscaldarlo per qualche minuto in forno. La ricetta è della Cucina Italiana, aprile 2004, lievemente modificata nelle dosi di lievito.



350 g di farina 0
20 g di lievito di birra
250 g di salsiccia a metro
100 g di cipollotti
40 g di parmigiano grattugiato
3 uova
vino bianco secco (io ne ho messo circa 80 g)
1 cucchiaio d'olio extravergine
1/2 cucchiaino di sale fino
pepe nero del mulinello

Spellare, sbriciolare la salsiccia e rosolarla, con il suo solo grasso, in un wok antiaderente con i cipollotti tritati. Far raffreddare. Mettere nella ciotola dell'impastatrice la farina, il lievito sbriciolato, una bella macinata di pepe, il parmigiano, l'olio e il soffritto di salsiccia e cipollotti. Avviare la macchina aggiungendo, gradualmente, il vino bianco e il sale. Lavorare fino ad ottenere una pasta morbida ed elastica, che si staccherà dalle pareti del recipiente. Far lievitare in luogo tiepido finché la pasta sarà raddoppiata di volume, poi lavorarla brevemente con le mani per sgonfiarla. Tagliarla in 3 pezzi formando altrettanti filoncini che si andranno ad intrecciare (conservare un pezzettino di impasto). Inserire nella treccia le uova, fissandole con delle striscioline fatte con la pasta tenuta da parte. Depositare la treccia su una placca coperta da carta forno e lasciarla lievitare per una mezz'ora. Cuocere in forno caldo a 180°C per circa 40-45 minuti.

5 commenti:

  1. Che bellezza..che bontà! gusti che incontrano il mio palato!
    ottima idea pasquale!:)

    RispondiElimina
  2. GRAZIE,GRAZIE,GRAZIE!!!!
    Sei il mio primo sostenitore..e che onore!!
    A presto
    Maurizia

    RispondiElimina
  3. Bella la treccia e bella la ricetta,brava Eugenia.

    RispondiElimina
  4. Cara Eugenia,
    la tua proposta è assolutamente invitante e azzeccatissima per una tavola pasquale con una golosa novità!
    La proverò sicuramente!
    Tantissimi auguri e molti, molti grazie per la condivisione delle tue esperienze gastronomiche!
    Un bacione da Bologna
    :-)
    Roberta

    RispondiElimina
  5. @ terry: consiglio a tutti di fare un giro sul sito della Cucina Italiana: in questo periodo, nella home page, c'e' tutta una sezione dedicata alle ricette di Pasqua.
    @maurizia: guarda che il piacere e' tutto mio! mi piacciono moltissimo i blog dedicati al giardinaggio e il tuo, poi, ha una marcia in piu'.
    @annamaria: grazie, carissima.
    @Roberta: cara Roberta, proprio l'altro giorno (avevo appena comprato l'ultimo libro di A.Vitali) mi sei venuta in mente :))) Ti ringrazio molto e contraccambio di vero cuore gli auguri per una santa Pasqua.

    un abbraccio a tutti
    a presto
    eu

    RispondiElimina