Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 14 giugno 2017

Insalata di orzo perlato

Un piatto semplice, digeribile, adatto alle giornate di gran caldo come queste. E' possibile cuocere l'orzo in anticipo, anche il giorno prima, conservandolo in frigo dentro una vaschetta di vetro con coperchio a tenuta.
 INSALATA DI ORZO PERLATO
Ingredienti per 3 o 4 persone
130g di orzo perlato a cottura rapida
1 cucchiaino di curcuma in polvere
3 pomodori perini
1/3 di cetriolo lungo olandese
uno snello cipollotto
2 cucchiai di olio e.v.o. + un filo extra
2 cucchiai di succo di limone
scorza grattugiata di 1/2 limone
1 scatoletta da 200g di tonno sott'olio
prezzemolo e basilico tritati

Sciacquare sotto acqua corrente l'orzo perlato. Lessarlo per 15 minuti in acqua bollente salata, colorata con 1 cucchiaino colmo di curcuma. Una volta pronto, scolarlo e stenderlo in uno strato sottile su un piatto refrigerato. Si potrebbe usare anche l'orzo perlato normale ma allora occorrerà lessarlo in acqua bollente salata per 30-40 minuti, quindi scolarlo molto bene e versarlo subito su una placca tenuta in freezer, allargandolo bene per raffreddarlo nel minor tempo possibile. Sbucciare i pomodori con l'apposito arnese; tagliarli a metà privandoli dei semi e dei filamenti bianchi; tagliarli a dadini. Metterli a scolare in un colino, cospargendoli con una presa di sale. Una volta che avranno perso l'acqua di vegetazione, metterli in una ciotola, unire il cipollotto tritato e condirli con un filo di olio. Lasciarli ad insaporire per 20 minuti. Nel frattempo, sbucciare il cetriolo; dividerlo in quattro per il lungo; privarlo dei semi centrali e tagliarlo a dadini. Metterlo a scolare in un colino, cosparso con una presa di sale. Lavare una manciata di foglie di prezzemolo e 4 foglie di basilico. Asciugare le erbe delicatamente, poi tritarle. Scolare il tonno dall'olio di conserva e ridurlo a pezzetti con l'aiuto di una forchetta. In una ciotola, sciogliere una presa di sale in 2 cucchiai di succo di limone. Unire 2 cucchiai di olio e la scorza grattugiata di mezzo limone, mescolando con cura. Condire l'orzo con questa emulsione; unire i pomodori, il cetriolo e le erbe aromatiche tritate. Mescolare delicatamente e, solo al momento di andare in tavola, unire il tonno. Servire a temperatura ambiente.

6 commenti:

  1. una bella versione diversa da quella solita con il riso, grazie !

    RispondiElimina
  2. ..iniziato il caldo da "insalata di riso ma con orzo"? io sto anche sperimentando con chicchi (?) di segale (ottimi) e di grano saraceno arrostito (kasha, che ad oggi non mi ha convinto al cento per cento ma voglio riprovare). ... qui tempo bello ma ovviamente non caldissimo, diciamo che di sera una polenta con brasato ogni tanto ci sta ancora :) ste

    RispondiElimina
  3. Beato te, Stefano. Oggi siamo passati dai 20,5 gradi della Valle Intelvi ai 33 dell'hinterland milanese. Nel pomeriggio ho assistito ad una funzione in chiesa e, nonostante un grande armadio facente funzione di condizionatore, mi sono letteralmente sciolta. Stasera non ho nemmeno cenato, solo frutta fresca e un gelatino.

    RispondiElimina
  4. Bellissima idea, ma io sarei costretta a togliere il tonno. Poi orzo, farro e grani in genere mi piacciono quasi più del riso. Buona serata!

    RispondiElimina
  5. Eppure mi sembrava, ieri, di averti scritto la risposta. Suggerivo della feta a dadini, precedentemente condita con un pizzico di origano e un filetto d'olio. Anche olive nere, se piacciono.

    RispondiElimina