Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 23 dicembre 2015

Brunsli di Basilea

Dopo i leckerli, una ricetta che ebbe tanto successo tra i miei lettori, torno a proporre un'altra specialità dolciaria della bella città di Basilea: i brunsli, piccoli biscotti con l'interno morbido, deliziosi e privi di glutine. Dopo aver analizzato tantissime ricette, sono arrivata alla mia formula personale, che spero piacerà anche a voi. L'impasto è molto semplice da preparare, occorre però programmarli per tempo perché richiedono una notte di riposo (devono asciugare bene) prima di essere cotti per pochi minuti in forno. 

BRUNSLI DI BASILEA
Ingredienti per circa 25 pezzi
80 g di albume d'uovo
250 g di zucchero al velo
250 g di farina di mandorle
40 g di cacao amaro, setacciato
un pizzico di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di Kirsch
zucchero semolato q.b.


Mettere gli albumi in una bacinella e romperli con i rebbi di una forchetta (non bisogna montarli né lavorarli troppo). Aggiungere il resto degli ingredienti - meno lo zucchero semolato -  e lavorarli brevemente fino a formare un impasto abbastanza appiccicoso. Io compio tutta l'operazione nel robot da cucina. Prendere un foglio di carta forno e appiattirvi sopra l'impasto. Avvolgerlo nella carta, appoggiarlo su un vassoio e metterlo a solidificare nel frigo per un paio d'ore. Trascorso questo tempo, stendere la pasta tra due fogli di carta forno ad uno spessore di circa 1 cm. Con delle formine, intagliare i biscotti che andranno spolverati su un lato con lo zucchero semolato. Impastare gli sfridi per formare altri biscotti. Disporre tutte le forme su una placca rivestita di carta forno e lasciar asciugare, a temperatura ambiente,  per 18/24h.
Al momento opportuno, accendere il forno e portarlo a 180°C.  Cuocere i biscotti per 8 minuti esatti, mettendoli poi a raffreddare su una gratella.  I biscotti sembreranno ancora morbidi ed umidi, ma si rassoderanno raffreddando. Si conservano per parecchi giorni se chiusi ermeticamente nelle apposite scatole.
Annota bene: la temperatura del forno varia in base all'apparecchio e ciascuno conosce il suo. Il mio forno scalda molto e 180°C vanno bene per cuocere questi biscotti ma per qualcuno potrebbe essere necessario regolare la temperatura a 200°C.

6 commenti:

  1. bella ricetta, non la conoscevo Eugenia ! Tantissimi auguri di Buone Feste a te e alla tua famiglia, un bacione !

    RispondiElimina
  2. Io li avevo comprati ma non mi avevano esntusiasmato. Quelli fatti in casa sono un'altra cosa. Un abbraccio e tanti auguri!

    RispondiElimina
  3. Molto interessanti i tuoi biscotti, mai provati e questa ricetta me la segno. Buone feste ciao!

    RispondiElimina
  4. Grazie Alida. Buone feste anche a te.
    A presto!

    RispondiElimina
  5. gli ho visto a basilea un po di volte ma non sapevo come si preparavano, grazie

    RispondiElimina
  6. Carmine, fidati: i lekerli sono molto meglio se fatti in casa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina