Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 28 maggio 2014

Millefoglie di zucchine e ricotta

Questo piatto l'ho ordinato al ristorante come antipasto, ma credo possa funzionare bene, in dosi leggermente più abbondanti, come primo piatto primaverile/estivo. Mi è così piaciuto che, qualche giorno dopo l'assaggio, l'ho rifatto a casa, riscuotendo approvazione tra i componenti della famiglia. Nell'originale, c'era la ricotta di bufala ma, non avendo un fornitore di fiducia, l'ho sostituita con dell'ottima ricotta di pecora. Per la buona riuscita del millefoglie (c'è bisogno di dirlo?) occorre che gli ingredienti siano tutti di ottima qualità quindi, per favore, niente ricottine delle multinazionali ;)
MILLEFOGLIE DI ZUCCHINE E RICOTTA
 

Ingredienti 
per 6 persone, se considerato come antipasto; 
per 4 persone, se servito come primo piatto

850 g di zucchine romanesche
750 g di ricotta di pecora, freschissima
1 uovo
sale; pepe appena macinato
2 cucchiai di parmigiano grattugiato + un extra per la gratinatura
buccia grattugiata di 1/2 limone, non trattato
olio d'oliva
facoltativo: pinoli (o mandorle a fette) tostati in padella






Lavare e spuntare le zucchine. Asciugarle con cura, poi affettarle per il lungo, con la mandolina, ad uno spessore di 3 mm. Man mano che vengono pronte, disporle su dei fogli di carta da cucina, per assorbirne l'acqua di vegetazione. Scaldare molto bene una padella antiaderente, appena unta d'olio con il solito pezzettino di carta. Scottare le fette di zucchina un paio di minuti per lato (ci si può regolare osservando il grado di colore che assumono, che dovrà essere appena dorato), salandole leggermente prima di levarle dalla padella. Procedere in questo modo fino ad esaurimento delle fette. Far raffreddare. Versare la ricotta nel robot da cucina e frullarla con l'uovo, il parmigiano, la scorza di limone. Salare e pepare con parsimonia. Travasare in una sacca da pasticceria monouso senza bocchetta (basterà tagliarne la punta). Ungere con un filo d'olio una pirofila da forno quadrata da 20 cm. Cominciare a disporre uno strato di zucchine, poi uno di ricotta, procedendo in questo modo per complessivi 5 strati di zucchine e 4 strati di ricotta (si termina con le zucchine). Cospargere la superficie con un po' di parmigiano e un filo d'olio. Gratinare in forno caldo a 190°C per circa 25 minuti. Una volta pronto, attendere almeno 10 minuti, prima di fare le porzioni. Disporre un quadrato di millefoglie sul piatto individuale, decorando con qualche giro di pesto leggero alla mentuccia. Per una nota croccante, si possono aggiungere dei pinoli o delle mandorle a fette, leggermente tostati in padella antiaderente.

Per il pesto leggero alla mentuccia:
40 foglioline di mentuccia romana
1 foglia di menta piperita
1 fettina d'aglio, possibilmente novello
un pezzetto di scorza di limone
70 ml di olio extravergine toscano
un pizzico di sale

Lavare con cura le foglioline di mentuccia e di menta; scolarle e tamponarle nella carta assorbente. Metterle nel bicchiere alto in dotazione al frullatore ad immersione; aggiungere l'aglio, la scorza di limone, l'olio e un pizzico di sale. Frullare per un minuto. Travasare in un recipiente di vetro; tappare e conservare in frigo.

Annota bene: per ottenere delle fette belle nette, col senno di poi direi di far raffreddare completamente il pasticcio; tagliarlo in porzioni e riscaldare in microonde.

11 commenti:

  1. ma che bella millefoglie in versione verdure e salata

    RispondiElimina
  2. E da poco che ho cominciato ad apprezzare le zucchine. Bella proposta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Marco, che piacere la tua visita!

      Elimina
  3. Un'ottima idea questo piatto, ora che arrivato le zucchine davvero buone devo provarlo :)
    Un bacio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che diventera' una presenza assidua anche nei nostri menu estivi :)

      Elimina
  4. Ma sai che questa ricetta è favolosa?? Anche se non amo la ricotta questa la mangerei perché ha tanti altri sapori che la completano!! Ottima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Silvia, ogni volta che andiamo a mangiare in quel ristorante, prendo sempre spunto per qualche nuovo piatto. In passato mi sono ispirata al loro sformatino di fave con crema al pecorino e agli spaghetti con vongole e asparagi (favolosi). Mi fa piacere che abbiamo gli stessi gusti.

      Elimina
  5. Ho della ricotta di bufala che proprio ieri mi ha regalato il mio caseificio di fiducia.. un segno del destino :) Ho anche le zucchine in casa. S'ha da fare :)

    RispondiElimina
  6. Carissima Paola, sai che ti invidio? Fammi sapere se ti e' piaciuto.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Questo devo provarlo con la ricotta di capra bio, deve essere meraviglioso!
    Buon fine settimana e sorrisi a profusione :-D

    RispondiElimina