Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

mercoledì 2 maggio 2012

Riso Venere con carciofi e erbe odorose


Con le prime giornate di sole primaverile, torna prepotente la voglia di cibi leggeri e profumati. L'altro giorno ho improvvisato questo primo piatto che ci è piaciuto molto e devo dire che il tocco frizzante delle erbe aromatiche ha donato molta vivacità al tutto.

RISO VENERE CON CARCIOFI ED ERBE ODOROSE


Ingredienti per 2 persone

3 carciofi con le spine
3 cucchiai di olio extravergine
2 piccoli spicchi d'aglio novello
un ciuffo di prezzemolo e tre foglie di menta
sale e pepe nero di mulinello

Pulire attentamente i carciofi, eliminando le spine e le foglie più dure ma lasciando un pezzettino di gambo, che si provvederà a spellare; tagliarli a metà e immergerli, man mano che vengono pronti, in una bacinella contenente acqua acidulata con il succo di mezzo limone. Nel frattempo, lessare il riso Venere in acqua bollente salata. Prendere i mezzi carciofi, asciugarli nella carta da cucina e tagliarli a fettine sottili. Tritare finemente il prezzemolo e la menta. Scaldare nel wok un cucchiaio d'olio e uno spicchio d'aglio; gettarvi i carciofi e farli saltare continuamente per 5 minuti, allungando con un filo di acqua bollente per favorirne la cottura. Dovranno comunque rimanere un po' croccanti. Eliminare l'aglio e regolare di sale. In un pentolino, scaldare dolcemente il resto dell'olio con il secondo spicchio d'aglio. Spegnere il fuoco e lasciar insaporire per una decina di minuti. Quando il riso sarà cotto, scolarlo e rimetterlo di nuovo nella pentola calda. Condirlo con l'olio profumato (gettare via l'aglio), le erbe profumate e i carciofi, fatti riscaldare un momento. Completare con una macinata di pepe e ancora un po' di erbe.

21 commenti:

  1. che invidia la menta cosi bella, complimenti per il piatto un ottima idea per adoperare il riso venere in modo diverso dal solito

    RispondiElimina
  2. Grazie, Gunther. Se osservi la seconda foto, vedrai la mia menta che si fa strada tra le rose ed ha già arrivata a metà cannicciato. Devo sempre intervenire con le forbici per ridurre a più miti consigli la sua prepotenza (lasciar fare a lei, soffocherebbe ogni cosa).
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. La mia menta è quasi tutta morta col gelo povera, saccheggerò quella dei miei :)
    Il piatto è davvero super invitante, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace per la tua menta, Sara, ma puoi stare sicura che ricrescera' perche' ha radici profonde e prima di estinguersi ce ne vuole. Sabato, da queste parti, ha grandinato cosi' forte che le mie povere ortensie sono a brandelli, per non parlare delle begoniette e delle nuova Guinea. Un vero disastro. Domenica mattina c'era ancora il ghiaccio dentro i vasi dell'origano e della silene!

      Elimina
  4. Io ho fatto giusto ieri il mio balcone aromatico... e la menta per ora è davvero bella!! ti copio al volo questo riso.. baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Luisa. E' davvero una gioia poter disporre delle erbe aromatiche appena raccolte. Un abbraccio

      Elimina
  5. finalmente ho la menta in vaso e non mi lascerò scappare qualche buona ricetta, questa mi attira particolarmente! un bacione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Chiara! Ti consiglio le polpettine alla menta, una ricetta di papavero di campo che puoi trovare anche qui sul blog.A presto

      Elimina
  6. Che meraviglia questo piatto!complimenti per il blog ti ho scoperta grazie alla rubrica di chiara!piacere laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Laura, benvenuta! sono grata a Chiara perche' mi ha fatto scoprire tanti blog che non conoscevo e che hanno contenuti interessantissimi.. Il tuo, per esempio, e' qualcosa di speciale!
      Grazie della visita e a presto

      Elimina
  7. ecco, mi sa che te lo copio presto, ho del riso venere e confesso che non sapevo proprio che farmene!
    sempre bellissime le tue proposte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Gaia! L'altro giorno ero a Verona e in un negozio di alimentari (e gia', non perdo il vizio neanche quando sono in trasferta...) ho trovato del riso Corallo, un cereale integrale che non conoscevo. Ora me lo studio per bene e chissa' che non venga fuori una bella insalata di riso per l'estate.
      Un abbraccio

      Elimina
  8. Sono arrivata a te tramite Chiara e mi ha fatto piacere scoprirti - grazie del passaggio e di esserti aggiunta. Ciaooo Eugenia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Edvige. Ci rileggiamo presto!

      Elimina
  9. la menta è in teoria un erba infestante ma come non utilizzarla in cucina

    Ps oggi ho parlato del lago di como spero ti piaccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmine, ho letto il tuo post sul lago e, come sempre, ti sono molto grata per avermi fatto scoprire luoghi e locali affascinanti.
      Sei il numero uno!

      Elimina
  10. Amo l'abbinamento riso + carciofi! La menta ce l'ho non mi resta che comprare il riso!
    Ottima ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Paprika. Un abbraccio profumato di menta!

      Elimina
  11. Vedo che anche tu hai delle fogliolone di menta stupende!! la mia sembra ogm ;)))) ... Favoloso sto riso, adoromil gusto e profumo del venere!

    RispondiElimina
  12. Vedo che an he tu hai delle fogliolone di menta giganti.. Le mie sembrano ogm ;))))... Complimenti per questo riso, amo il guso e aroma del riso venere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Terry! So che tanti si lamentano di avere la loro menta ricoperta di mal bianco. A me non succede mai, a differenza della salvia che ne e' spesso vittima, e credo che il fenomeno sia dovuto alla posizione in cui si mettono a dimora le piante. Hai ragione, le foglie sono gia' enormi e credo che il fatto sia dovuto all'abbondante concimazione avvenuta a febbraio :)))
      un abbraccio

      Elimina