Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

giovedì 3 novembre 2011

Alla ricerca di vini e altre bontà gastronomiche del Monferrato


Verso la metà del mese di ottobre ci troviamo con i nostri più cari amici per una gita tra le colline dell'astigiano. Le viti, ormai spoglie, mandano guizzi rossastri e il dolce paesaggio è un'incredibile sinfonia di verdi e gialli. La giornata, baciata da un magnifico sole, è densa di appuntamenti. Prima tappa: Vinchio, presso la Cantina Sociale Di Vinchio & Vaglio Serra. Per chi volesse saperne di più su quest'azienda, vi rimando al sito ASTIgiando; io mi limiterò a riportarne una breve descrizione."I vigneti si estendono, per la maggior parte nei comuni di Vinchio e Vaglio Serra e, in parte più limitata, nei comuni limitrofi (Incisa Scapaccino, Cortiglione, Nizza Monferrato).Questo territorio, situato tra le colline dell’Alto Monferrato, è caratterizzato da terreni poco fertili, di natura prevalentemente calcarea e sabbiosa: la maggior parte dei vigneti sono dislocati, per lo più, su pendii molto ripidi, sfruttando le esposizioni ottimali, e con un sesto d’impianto molto ravvicinato. Si tratta di una viticoltura faticosa, che richiede la costante presenza dell’ uomo per la maggior parte dei lavori, grazie alla quale la vite riesce ad esprimersi nel modo migliore: rese basse (1.5 – 2 Kg di uva per ceppo), elevate gradazioni zuccherine, l’uva prodotta da queste viti ha tutti gli ingredienti indispensabili per trasformarsi in un grande vino.".


Dopo una veloce degustazione, compriamo della Barbera Tre Vescovi e del Moscato Vigne Rare. Nel negozio c'è anche una piccola area dedicata a vini non propriamente della zona; tra questi scegliamo alcune bottiglie di Nebbiolo e una discreta scorta di Roero Arneis D.O.C.G Il Griso, che già abbiamo avuto modo di apprezzare grazie ad un dono dell'amico Francesco.


Nel pomeriggio, dopo una deliziosa sosta al ristorante La Violetta, visitiamo la seconda azienda agricola in programma: La Giribaldina, a Calamandrana (At). L'azienda ha sede nell'antica cascina Giribaldi e si trova in una delle più belle zone collinari dell'Astigiano. E' condotta, dal 1995, dalla famiglia Colombo (madre e figlio), originaria della provincia di Varese. Per lo svolgimento del loro lavoro si avvalgono della collaborazione dell'agronomo Piero Roseo dal 1995 e dell'enologo Beppe Caviola dal 2003. La signora Mariagrazia ci mostra le cantine e la proprietà (è anche un B&B), mentre il figlio Emanuele ci guida nella degustazione. Scegliamo della Barbera D.O.C.G. Monte del Mare ,un vino caldo e vellutato, senza gli accenti aspri che hanno molte Barbera. Essendo un'amante dei vini bianchi, assaporo con grande piacere un Sauvignon del Monferrato, chiamato Ferro di cavallo , dal sapore avvolgente ed equilibrato e profumi erbacei. Per accompagnare i dessert e i panettoni che verranno, ordiamo il Moscato D'Asti , mentre per degustare formaggi stagionati, cioccolato e pasticceria secca non possiamo fare a meno dell'ottimo Moscato Passito , che anche i miei ospiti hanno già potuto apprezzare.







Cantina Sociale di Vinchio e Vaglio Serra
V. Vaglio Serra, 1
14040 Vinchio
Tel.: (+39) 0141950608
Web: www.vinchio.com


Azienda Agricola La Giribaldina S.S. - Produzione Vini e B&B‎
Regione San Vito, 39
14042 Calamandrana
Tel.: (+39) 0141 718043
Web: www.giribaldina.it

9 commenti:

  1. reportage interessante.
    mandi

    RispondiElimina
  2. La cantina di Vinchio è la nostra fornitrice ufficiale! Mi sorprende non l'abbiano ancora segnalato con tanto di stemma araldico....
    un saluto affettuoso, Eugenia

    RispondiElimina
  3. @Rosetta:grazie!
    @Dede: sempre detto che noi scorpioni abbiamo un buon palato! Affinità per affinità, magari scopriamo che andiamo anche dallo stesso macellaio dei dintorni (seguirà post).
    Ti abbraccio
    eu

    RispondiElimina
  4. Mi sono innamorata del Monferrato a Maggio, per la natura, il vino ed il cibo...! Ho mangiato della carne cruda (e cotta)spettacolare, i ravioli monferrini pure, e altro ancora. Ho adorato il Ruchè al primo sorso (e ne ho portato a casa un pò...). Eugenia, mi salvo gli indirizzi che hai consigliato soprattutto quello della cantina, ma anche quello della macelleria. Io ne avevo trovata una con carne buonissima, a prezzi che qui ci scordiamo...
    Buon we!

    P.S. sono anch'io una scorpioncina... domani compio 40 anni... :-)

    RispondiElimina
  5. @Ale: la battuta di fassone e' un mito.Spero di riuscire a mettere insieme il post sul risorante per domani o dopo.Nel posto dove siamo stati abbiamo mangiato (e bevuto) benissimo e ad un prezzo piu' che onesto.
    AUGURONI!!! Non li dimostri proprio i tuoi anni, sembri una ragazzina.
    Un abbraccio e buon compleanno.

    RispondiElimina
  6. Grazie Eugenia!!! Per fortuna che non li dimostro i miei anni... :-) ma proprio sabato, mi sono svegliata con un mal di schiena bello tosto, che mi ha ricordato subito che, anche se non li dimostro, gli anni ci sono...!
    Un abbraccio anche a te

    RispondiElimina
  7. A chi lo dici, cara Ale; io ne ho appena compiuti 15 in più ;)) e ieri sono anche caduta in casa. Ora sono qui dolorante, con il consiglio di stare a riposo almeno una settimana. Come disse il buon Sciesa: Tiremm innanz!!!

    RispondiElimina
  8. grazie per il link al mio sito

    RispondiElimina
  9. Felice di conoscerti! Il tuo sito e' davvero interessante. A presto

    RispondiElimina