Il contenuto di questo sito può essere riprodotto dopo aver contattato l'autore solo a condizione che ne venga citata chiaramente la fonte, che non venga utilizzato a scopi commerciali e che non venga alterato o trasformato.

martedì 29 marzo 2011

Risotto con la zucca, amaretti e mostarda



Adoro la zucca cucinata in tutti i modi, ma mi piace particolarmente nel risotto, al quale conferisce una morbidezza ed un sapore unici. La ricetta mi è stata ispirata dalla lettura di questo articolo, ed ho trovato davvero interessante l'aggiunta del Marsala e della mostarda di mele, nonché delle sfogliette di parmigiano che, per la fretta, mi sono dimenticata di fotografare ma che andrebbero messe a ulteriore decorazione del risotto. Sono ottime e friabili (ho utilizzato la farina di riso), purché vengano servite appena estratte dal forno. Con questa ricetta partecipo alla raccolta Riso(t)TiAmo , del blog La cucina piccolina.


Salsa di zucca:
500 g di zucca mantovana (peso netto)
1 cipolla dorata
olio extravergine q.b.
1/2 bicchiere di Marsala
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di mostarda di mele
brodo vegetale

Rosolare nell'olio la cipolla tritata; unire la zucca e, dopo qualche minuto, sfumare con il Marsala. Proseguire la cottura per una mezz'oretta, unendo lo zucchero, un cucchiaio di mostarda di mele tritata e il brodo vegetale necessario. Salare e pepare, poi passare tutto al frullatore ad immersione per ottenere una crema liscia ed omogenea. Tenere da parte.

Risotto:
280 g di riso Carnaroli o riso della Zelata
una noce di burro e 1 cucchiaio d'olio
1/2 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco secco
brodo vegetale fatto con 3 carote, 1 gambo di sedano, 1 zucchina, 1 porro
sale, pepe
burro e parmigiano per mantecare
2 cucchiai di mostarda di mele
4 amaretti


Far rosolare in olio e burro, a fiamma debolissima, la cipolla tritata; aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto. Sfumare con il vino bianco bollente e proseguire la cottura unendo man mano il brodo vegetale necessario. A 5' dal termine, inserire la crema di zucca. Regolare di sale e di pepe.Mantecare con burro e grana, guarnendo i piatti con qualche amaretto spezzettato e la mostarda tritata.

Sfogliette al parmigiano


30 g di farina di riso
60 g di parmigiano grattugiato
20 g di burro
un pizzico di pepe di Caienna
un pizzico di sale

Mescolare velocemente tutti gli ingredienti, fino a formare un impasto omogeneo. Stenderlo in una sfoglia sottile tra due fogli di carta forno, aiutandosi con il matterello. Refrigerare per un'oretta, in moda da indurire la sfoglia. Con l'aiuto di una rotella ritagliare dei rettangoli, senza staccarli altrimenti si rompono.Cuocere in forno a 180°C per una decina di minuti, sorvegliando attentamente (non devono colorire troppo). Appena fuori dal forno, ripassare con la rotella per staccare completamente le forme. Servire subito.

Un haiku di papavero di campo dedicato al risotto con la zucca:

risotto giallo
libidine dolciastra
a noi golosi!



12 commenti:

  1. Mi sa che deve essere proprio buono!!!

    RispondiElimina
  2. mamma mia che proposta spettacolare! adoro zucca mostarda e amaretti e me li hai messi insieme! Io la devo provare immediatamente! Grazie

    RispondiElimina
  3. risotto giallo
    libidine dolciastra
    a noi golosi!

    ps: un abbraccio

    RispondiElimina
  4. particolarissimo questo risotto dev'essere gustosissimo!
    e pure le sfoglie di grana...!=)
    complimenti come sempre..!
    buona serata vale

    RispondiElimina
  5. anch'io amo moltissimo il risotto con la zucca, proprio per le ragioni che scrivi tu. mai provato l'abbinamento con la mostarda, verso la quale invece non nutro una grande passione, e soprattutto con le sfogliette al grana che mi piacciono particolarmente per l'utilizzo della farina di riso.

    sai che questa ricetta potrebbe essere benissimo senza glutine, a patto di trovare gli amaretti giusti (cosa non facile, peraltro, io ne conosco solo un tipo garantiti senza glutine)

    insomma, questo piatto mi piace assai!

    RispondiElimina
  6. GRAZIE mille....anche io adoro la zucca e nel risotto e' favolosa, provero' questa versione!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono i sapori decisi e contrastanti di questo risotto ma soprattutto mi alletta l'idea di mordere queste sfogliette ;) brava!

    RispondiElimina
  8. questo è un gusto da provare adoro la zucca...

    RispondiElimina
  9. @Paprika:piacevole tutto l'insieme anche se a me, soprattutto, ha attirato l'idea di unire il Marsala nella crema di zucca.
    @Ale:grazie; fammi sapere se ti è piaciuto il risotto.
    @Papavero: grazie infinite, cara Pap. Un aiku da incorniciare! sei di una generosità sorprendente.
    @Meris:grazie mille e benvenuta!
    @Vale: le sfogliette sono proprio buone, specie se le farai sottili e le gusterai appena tolte dal forno.
    @Gaia: mi piace sempre sperimentare nuovi sapori senza la presenza ingombrante del glutine. La prossima volta, credo che toglierò gli amaretti e decorerò il piatto con un filo di autentico aceto balsamico tradizionale di Modena (ABTM).Mi sembra che un'aggiunta di agro non possa starci che bene.
    @Annamarisa:grazie, Annamaria carissima; un complimento fatto da te, che sei la regina dei risotti, vale cento.
    @Paola: grazie a te per la bella iniziativa.
    @Sunflowers: grazie mille; sono contenta di aver suggerito qualcosa di interessante.
    @sulemaniche: con un nome così, ogni promessa è debito. Grazie della simpatia e della visita

    Arrivederci a presto e grazie a tutte della visita

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che risotto strepitoso.... ricco di gusti e profumi di sicuro!!!

    RispondiElimina